< Torna all’indice di ricerca

Risultati della ricerca per: “Asilo/Protezione internazionale e umanitaria/Tratta”

Sono state trovate 1077 decisioni - pagina Pagina 101 di 108

14/4/2006 - Italiana - Amministrativo - TAR
È legittimo il provvedimento di diniego di rinnovo del permesso di soggiorno per asilo politico in conseguenza del mancato riconoscimento dello status di rifugiato da parte della competente Commissione. Ribadita la competenza del giudice ordinario relativamente alle controversie concernenti il diniego dello status di rifugiato, in presenza del suddetto diniego il rifiuto del permesso di soggiorno costituisce un atto dovuto da parte del questore, salvo la possibilità di verificare se esso possa essere concesso ad altro titolo, fattispecie non concretizzata nel caso di cui trattasi. Tar Lazio,...
Tar Lazio, Sez. I ter, Sent. n. 1152 del 9 febbraio 2006

6/4/2006 - Italiana - Amministrativo - TAR
È legittimo il provvedimento con cui la P.A. ha rigettato l’istanza volta ad ottenere il permesso di soggiorno per motivi di protezione sociale, ai sensi dell’art. 18 del D.Lgs. 286/98, considerando priva di riscontri oggettivi la denuncia della ricorrente che assumeva di essere costretta alla prostituzione da parte di un’organizzazione criminale. Giustamente l’amministrazione procedente ha richiesto il parere della Procura della Repubblica per valutare la rilevanza della denuncia e la sussistenza della situazione di pericolo per la richiedente, dal momento che, diversamente opinando,...
Tar Umbria, Sent. n. 210 del 6 aprile 2006

23/3/2006 - Italiana - Civile - Merito
Ribadite le competenze del giudice amministrativo, da un lato, relativamente alle controversie sul diniego del rilascio del permesso di soggiorno per motivi umanitari, e del tribunale ordinario, dall’altro, in merito alle situazioni di diritto di rifugio e di asilo politico, non sussiste, in capo al cittadino proveniente dalla Costa d’Avorio, il fumus del diritto al riconoscimento dello status di rifugiato poiché nulla risulta dimostrato sulla sua vicenda personale. Viceversa, sulla base di rapporti di Amnesty international ed interrogazioni ad organi della Comunità europea, sussiste il ...
Tribunale di Roma, Sez. I civile, Ordinanza del 23 marzo 2006

21/3/2006 - Italiana - Civile - Merito
Quando non sussiste in capo al reclamante il fumus del diritto al riconoscimento dello status di rifugiato politico, ma sussiste invece sulla base della documentazione prodotta da Amnesty Intemational il fumus del diritto vantato in via subordinata di asilo politico, il tribunale può riconoscere il diritto a restare sul territorio italiano sino alla definizione dell'instaurando giudizio di merito. Tribunale di Roma, Sez. I civile, Ordinanza del 21 marzo 2006, Pres. Durante. Nel procedimento di reclamo iscritto al n. 81399/2005 R.G., proposto da K. A. (avv. Carla Pennetta) avverso il provvedim...
Tribunale di Roma, Sez. I civile, Ordinanza del 21 marzo 2006

14/3/2006 - Italiana - Amministrativo - Consiglio di Stato
È illegittimo, perché carente di motivazione, il provvedimento di diniego del permesso di soggiorno per asilo politico, motivato in riferimento al parere negativo espresso dalla Commissione centrale per il riconoscimento dello status di rifugiato. La P.A. ha omesso di verificare se nel caso di specie sussistano elementi tali da vietare l’espulsione o il respingimento verso lo Stato di appartenenza. Consiglio di Stato, Sez. VI, Ordinanza n. 1274 del 14 marzo 2006, Pres. Giovannini, Rel. Volpe. G.S.T. – Questura di Roma, Ministero dell’interno. Visto l'art.21, u.c., della legge 6 dicembr...
Consiglio di Stato, Sez. VI, Ordinanza n. 1274 del 14 marzo 2006

14/2/2006 - Italiana - Civile - Merito
Sussistono in capo al giudice ordinario tanto la giurisdizione sull'intera materia del riconoscimento dello status di rifugiato politico, quanto il correlativo potere di conoscere anche tutte le domande cautelari a tali controversie legate da vincolo di strumentalità. Tribunale di Roma, Sez. I civile, Sent. n.R.G. 65748/05 del 14 febbraio 2006, Giudice Fanti. D.A. – Ministero dell’interno. Letti gli atti della causa civile promossa da: D.A. contro MINISTERO DELL’INTERNO Avente ad oggetto: riconoscimento dello status di rifugiato politico o, in subordine, del diritto di asilo; CONSIDERAT...
Tribunale di Roma, Sez. I civile, Sent. n.R.G. 65748/05

15/12/2005 - Italiana - Amministrativo - TAR
È legittimo il provvedimento di rifiuto del permesso di soggiorno per asilo politico opposto al cittadino extracomunitario per il quale la Commissione centrale per il riconoscimento dello status di rifugiato abbia espresso parere negativo al riconoscimento dello status di rifugiato. In tal caso, il provvedimento di diniego costituisce, per il questore, un atto dovuto. Tar Lazio, Sez. I ter, Ordinanza n. 7338 del 15 dicembre 2005, Pres. Tosti, Rel. De Bernardi. G.S.T. – Ministero dell’interno, Questura di Roma. Visto il ricorso 10619/2005 proposto da G. S. T. rappresentato e difeso da Case...
Tar Lazio, Sez. I ter, Ordinanza n. 7338 del 15 dicembre 2005

25/11/2005 - Italiana - Civile - Cassazione
L’A.G.O. – nella specie il Tribunale prima e la Corte d’Appello poi – illegittimamente hanno dichiarato il diritto di asilo a favore del cittadino turco di etnia curda, non essendosi realizzata la condizione cui tale diritto era subordinatamente condizionato, ossia il riconoscimento dello status di rifugiato da parte della Commissione centrale per il riconoscimento di detto status. Infatti, in mancanza di una legge organica sull’asilo politico attuativa del dettato costituzionale di cui all’art. 10 Cost., a parte il caso in cui uno straniero, avente già uno status legale di perman...
Corte di Cassazione, Sez. I civile, Sent. n. 25028 del 25 novembre 2005

17/11/2005 - Europea - Diritto dell'Unione europea - Corte di Giustizia delle CE
Accertato l’inadempimento della Grecia Non avendo provveduto ad adottare entro il termine stabilito le disposizioni legislative, regolamentari ed amministrative necessarie per conformarsi alla direttiva sulle norme minime per la concessione della protezione temporanea in caso di afflusso massiccio di sfollati e sulla promozione dell’equilibrio degli sforzi tra gli Stati membri che ricevono gli sfollati e subiscono le conseguenze dell’accoglienza degli stessi, la Repubblica ellenica è venuta meno agli obblighi che le derivano dalla direttiva 2001/55/CE del Consiglio del 20 luglio 2001. C...
Corte di Giustizia delle Comunità europee, Sez. VI, Sentenza del 17 novembre 2005

7/11/2005 - Italiana - Civile - Merito
È respinto, per difetto di giurisdizione, il ricorso teso ad ottenere un permesso di soggiorno provvisorio per motivi umanitari in attesa del giudizio di merito sul mancato riconoscimento dello status di rifugiato. Il rilascio del permesso di soggiorno, anche se per motivi umanitari ed in via provvisoria, è attività di carattere amministrativo, devoluta in via esclusiva all’autorità amministrativa. Tribunale di Roma, Sez. I, Sent. n. 12750 del 7 novembre 2005, Giudice Sangiovanni. K.A. – Ministero dell’interno, Commissione centrale per il riconoscimento dello status di rifugiato. IL ...
Tribunale di Roma, Sez. I, Sent. n. 12750 del 7 novembre 2005