< Torna all’indice di ricerca

Risultati della ricerca per: “Permesso di soggiorno”

Sono state trovate 1712 decisioni - pagina Pagina 168 di 172

23/4/2002 - Italiana - Amministrativo - TAR
Prima di procedere al diniego del rinnovo del permesso di soggiorno, l’amministrazione deve consentire all’interessato di regolarizzare la sua posizione, mettendolo in condizione di partecipare al procedimento. (5/2002) Tar Calabria, Sez. I, n. 847 del 23 aprile 2002. Pres. Finati, est. Biancofiore. Diakhate Lassana – Min. interno ed altri. Il ricorrente, cittadino senegalese, ha impugnato il diniego di rinnovo del permesso di soggiorno, deducendo la violazione della Legge n. 40 del 1998 degli articolo 3, 7 e 8 della Legge n. 241 del 1990 l’eccesso di potere per difetto ed erroneità d...
Tar Calabria, Sez. I, n. 847 del 23 aprile 2002

25/3/2002 - Italiana - Amministrativo - TAR
Il permesso di soggiorno per cure mediche, rilasciato in conformità di specifico visto di ingresso, non può essere prorogato se lo straniero è sprovvisto di risorse sufficienti per il pagamento delle spese sanitarie. (3/2002) Tar Marche , 25 marzo 2002, n. 274. Pres. Amoroso, est. Giambartolomei. Mulay Gjin – Min. interno ed altri. 1. Il sig. Gjin Mulay, cittadino albanese, giunto in Italia il 20 febbraio 1999, in forza di un visto d’ingresso valido 25 giorni per motivi di salute, otteneva un primo permesso di soggiorno per “cure mediche” fino al 23 maggio 1999, poi rinnovato fino a...
Tar Marche , 25 marzo 2002, n. 274

14/3/2002 - Italiana - Amministrativo - TAR
È legittimo il provvedimento di revoca del permesso di soggiorno quando è giustificato dalla pericolosità dello straniero, anche se desunta da fatti commessi in altro paese dell’Unione Europea. (3/2002) Tar Valle d’Aosta 14 marzo 2002. Pres. Giuda, Rel. Pugliese. A. Lugja – Min. interno ed altri. Costituisce oggetto della presente impugnativa il decreto, datato 13 aprile 2000, con il quale il Questore di Aosta ha disposto la revoca del permesso di soggiorno per motivi di lavoro subordinato rilasciato al cittadino albanese Agustin Lugja. Il ricorso proposto avverso tale decreto è info...
Tar Valle d’Aosta 14 marzo 2002.

12/2/2002 - Italiana - Amministrativo - TAR
È legittimo il provvedimento di rigetto dell’istanza di rinnovo del permesso di soggiorno quando la domanda sia presentata oltre sessanta giorni dalla scadenza, senza addurre alcuna causa di forza maggiore idonea a giustificare il ritardo. (5/2002) Tar Sicilia, Sez. I, n. 501 del 12 febbraio 2002. Pres. Giallombardo, est. Tomassetti,. Ladislaus J. Vimalarance – Min. interno ed altri. L’articolo 5, comma 4, del D.Lgs. n. 286 del 25 luglio 1998 dispone che il rinnovo del permesso di soggiorno debba essere richiesto dall’interessato almeno trenta giorni prima della scadenza; l’articolo...
Tar Sicilia, Sez. I, n. 501 del 12 febbraio 2002

30/1/2002 - Italiana - Amministrativo - TAR
È illegittimo il rigetto della domanda di conversione del permesso di soggiorno per lavoro stagionale in permesso di soggiorno per lavoro a tempo determinato o indeterminato, ai sensi dell’articolo 24, comma 4, TU. (3/2002) Tar Veneto, Sez. III, 30 gennaio 2002 n. 832. Pres. e Rel. Zuballi. Armasari – Min. interno ed altri. Fondata e decisiva risulta la censura relativa alla violazione dell’articolo 24 del decreto legislativo 286 del 1998; invero detta norma, al comma 4, prevede la possibilità di conversione del permesso di soggiorno stagionale in permesso lavorativo ordinario, ove ne ...
Tar Veneto, Sez. III, 30 gennaio 2002 n. 832.

17/1/2002 - Italiana - Amministrativo - Consiglio di Stato
Il rilascio del permesso di soggiorno è indissolubilmente condizionato alla circostanza che l’ingresso in Italia dello straniero sia avvenuto regolarmente. (3/2002) Consiglio di Stato, Sez. IV, 30 ottobre-17 gennaio 2002 n. 283/2002. Pres. Venturini, est. Saltelli – Ric. Sobhi Abdel Jalil – Questura di Reggio Emilia. I. È controversa la legittimità del decreto cat. A.12/2001 Str. del 30 gennaio 2001, con il quale il Questore della provincia di Reggio Emilia ha disposto la revoca del permesso di soggiorno rilasciato il 4 gennaio 2001 per lavoro subordinato al cittadino marocchino Sobhi...
Consiglio di Stato, Sez. IV, 30 ottobre-17 gennaio 2002 n. 283/2002

20/12/2001 - Italiana - Civile - Merito
Non è ammesso il ricorso ex articolo 700 c.p.c. davanti al giudice ordinario contro il provvedimento questorile in materia di rilascio o rinnovo del permesso di soggiorno. (1/2002) Tribunale di Terni, ordinanza in c. di. c. 20 dicembre 2001. Pres. Villani, rel. Vella. O.N. – Min. interno ed altri. Ordinanza Va innanzitutto respinta l’eccezione di inammissibilità del reclamo in esame, che parte reclamata fonda sulla sua non tempesitività, visto che la stessa parte non ha fornito alcuna prova in merito alla notifica dell’ordinanza impugnata, limitandosi a dichiarare di aver notificato i...
Tribunale di Terni, ordinanza in c. di. c. 20 dicembre 2001

18/12/2001 - Italiana - Costituzionale - Corte costituzionale
È manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale degli articoli 6, comma 10, e 13, comma 8, del TU 286/98, nella parte in cui non devolvono ad un unico giudice – segnatamente al giudice amministrativo - le controversie relative al soggiorno degli stranieri in Italia. Infatti deve escludersi una palese irragionevolezza nella scelta discrezionale del legislatore di attribuire la tutela nei riguardi dei provvedimenti di espulsione alla giurisdizione del giudice ordinario, tenuto conto che tali provvedimenti, nella quasi totalità dei casi, implicano questioni riguardanti ...
Corte Costituzionale, ordinanza 18 dicembre 2001 n. 413

14/12/2001 - Italiana - Civile - Cassazione
L’omessa consegna di una comunicazione scritta dei diritti e dei doveri del cittadino straniero da parte dell’autorità di frontiera, in lingua leggibile, non giustifica di per sé l’omessa richiesta del permesso di soggiorno entro otto giorni. (1/2002) Cass. Sez. I Civile, 14 dicembre 2001 n. 15832. Pres. Grieco, rel. Cultrera. Dari – Prefetto di Vibo Valentia. L’omessa consegna a cittadino straniero, al momento del suo ingresso in territorio italiano, della nota illustrativa dei suoi diritti e dei suoi doveri scritta, ai sensi dell’articolo 4 del TU sull’immigrazione approvato ...
Cass. Sez. I Civile, 14 dicembre 2001 n. 15832

14/11/2001 - Italiana - Civile - Cassazione
Il termine di otto giorni, entro il quale lo straniero deve richiedere il permesso di soggiorno, ha carattere perentorio. (6/2001). Cass. Sez. I, 14 novembre 2001 n. 14152. Pres. De Musis, Rel. Cappuccio. Ric. Pref. Lecco. Ai sensi dell’art. 5 del D.Lgs. 25 luglio 1998, n. 286, il termine di otto giorni dall’ingresso nel territorio dello Stato, entro il quale lo straniero deve chiedere il permesso di soggiorno al questore della provincia in cui si trovi, ha carattere perentorio e la sua inosservanza è sanzionata, dal successivo art. 13, secondo comma, lett. b), dello stesso D.Lgs., con l...
Cass. Sez. I, 14 novembre 2001 n. 14152