< Torna all’indice di ricerca

Risultati della ricerca per: “Permesso di soggiorno”

Sono state trovate 1772 decisioni - pagina Pagina 1 di 178

5/4/2024 - Italiana - Amministrativo - TAR
È legittimo il diniego di rilascio del permesso per attesa occupazione al cittadino straniero che, avendo conseguito regolare visto d’ingresso per lavoro stagionale, non ha potuto accedere al permesso di soggiorno a tale titolo a causa del rifiuto immotivato all’assunzione da parte del datore di lavoro. Infatti, nella fattispecie del lavoro stagionale, la mancata perfezione dell’iter previsto comporta la perdita della stagionalità, cosicché, a fortiori, non vi è ontologicamente spazio per poter ammettere alcun rilascio di permesso provvisorio per motivi di attesa di occupazione. Re...
TAR Puglia, sez. I, 5 aprile 2024, n. 420

28/3/2024 - Italiana - Amministrativo - TAR
Trattandosi di un istituto di portata generale, corollario del principio di trasparenza, il diritto di accesso (art. 10, co.1, lett. a), e art. 24, par. 7, legge n. 241/1990) è esercitabile anche al fine di conoscere lo stato del procedimento ancora in corso avviato con la richiesta di permesso di soggiorno, configurandosi il diniego quale eccezione alla regola.TAR Calabria, sez. II, 28 marzo 2024, n. 503(n. 453) Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Calabria(Sezione Seconda) ha pronunciato la presente SENTENZA sul ricorso numero di registro generale 1556 del 2023, proposto da -OMISSIS...
TAR Calabria, sez. II, 28 marzo 2024, n. 503

27/3/2024 - Italiana - Amministrativo - TAR
In materia di conversione del permesso di soggiorno da motivi di lavoro stagionale a motivi di lavoro, l’accoglimento del ricorso in ottemperanza a fronte dell’inerzia ingiustificata della PA nel dare esecuzione alla sentenza che impone la riapertura del procedimento – interrottosi per ragioni formali – e ordina l’esame nel merito dei presupposti sostanziali per la conversione non determina la nomina di un commissario ad acta, essendo sufficiente la previsione di un meccanismo sollecitatorio garantito dalle penalità di mora. Dal momento che la quantificazione delle penalità di mora...
TAR Lombardia, sezione staccata di Brescia, sez. II, 27 marzo 2024, n. 252

15/3/2024 - Italiana - Amministrativo - TAR
In materia di revoca del nulla-osta al lavoro subordinato rilasciato al datore di lavoro nell’ambito della procedura prevista dal decreto flussi 2021, l’Amministrazione non può concludere per inidoneità dell’asseverazione rilasciata dal professionista abilitato a ritenere soddisfatti i requisiti di cui all’art. 24 bis TUI, sul mero rilievo che, in passato, il datore di lavoro ha commesso delle violazioni concernenti l’impiego di manodopera irregolare se egli ha provveduto al pagamento della relativa sanzione. Quest’ultima circostanza, infatti, non può essere irrilevante nel co...
TAR Marche, sez. II, 15 marzo 2024, n. 276

7/3/2024 - Italiana - Amministrativo - TAR
Nel vigente assetto normativo in materia di residenza elettiva, ridefinito dal decreto interministeriale 11 maggio 2011, n. 850 (spec. allegato A, par. 13), la titolarità di una pensione costituisce solo uno degli elementi da cui desumere la disponibilità di risorse economiche autonome, stabili e regolari, senza esercizio di attività lavorativa, con conseguente inapplicabilità dell’art. 11, co. 1, c-quater, DPR n. 394/1999 che collegava il soggiorno per residenza elettiva alla percezione di una pensione in Italia. Non è dunque assistito dal fumus bonis iuris il ricorso avverso il p...
TAR Veneto, sez. III, 7 marzo 2024, n. 107

30/1/2024 - Italiana - Amministrativo - TAR
È illegittima la revoca del nulla osta alla conversione del permesso di soggiorno da lavoro stagionale a lavoro subordinato adottata perché, al momento dell’istanza di conversione, il titolo originario non era più in corso di validità. L’art. 5, co. 5 e l’art. 24, co. 10, TUI implicano che non vi siano termini decadenziali basati esclusivamente sul dato cronologico, come nel caso di specie, cosicché, in base al dettato normativo, assumono rilievo la valutazione dell’Amministrazione circa le future fonti di sostentamento del richiedente la conversione, nonché i presupposti sostanz...
TAR Lazio, sez. I ter, 30 gennaio 2024, n. 1840

25/1/2024 - Italiana - Amministrativo - TAR
È inammissibile per carenza d’interesse il ricorso avverso la revoca del nulla osta all’ingresso per lavoro stagionale promosso dal cittadino straniero una volta già decorso il termine di durata massima del permesso di soggiorno per lavoro stagionale, atteso che, anche in caso di accoglimento, il ricorrente non avrebbe più diritto a conseguire il titolo. Nel caso di specie, atteso il tipo di provvedimento e le ragioni che l’hanno determinato, ossia la pacifica illegittimità originaria del titolo, l’interesse pubblico prevalente risulta pacificamente quello alla corretta gestione de...
TAR Sardegna, sez. II, 25 gennaio 2024, n. 41

15/1/2024 - Italiana - Amministrativo - TAR
È illegittimo per difetto d’istruttoria il diniego del permesso di soggiorno per attesa occupazione opposto allo straniero presente in Italia dal 1987 e che ha svolto attività lavorativa regolare fino al compimento dei 65 anni mentre ora, a causa del raggiungimento dell’età pensionabile, non può più essere assunto. Infatti, quanto al requisito reddituale, la PA avrebbe dovuto riferirsi alla posizione giuridica soggettiva del cittadino straniero, e in particolare alla sua idoneità a percepire reddito da pensione, situazione che potrebbe giustificare il rilascio di permesso di soggiorn...
TAR Piemonte, sez. I, 15 gennaio 2024, n. 17

12/1/2024 - Italiana - Amministrativo - TAR
Nell’ambito del ricorso avverso il silenzio promosso dal lavoratore stagionale che attende dal febbraio 2023 la stipula del contratto di soggiorno, la mera fissazione dell’appuntamento da parte della Prefettura non determina la cessazione della materia del contendere, atteso che non costituisce la conclusione del procedimento volto alla stipula del contratto di soggiorno e non è satisfattiva delle esigenze rappresentate dal ricorrente. La Prefettura dovrà concludere il procedimento con la sottoscrizione del contratto di soggiorno, previo accertamento dei relativi presupposti (entro quind...
TAR Campania, sez. VI, 12 gennaio 2024, n. 353

11/1/2024 - Italiana - Amministrativo - TAR
Può essere convertito in permesso per motivi di lavoro il permesso di protezione speciale rilasciato ex art. 32 d.lgs. n. 25/2008 che era in corso di validità al tempo dell’entrata in vigore del DL n. 20/2023, trovando applicazione anche a questi casi la disciplina transitoria contenuta all’art. 7, co. 3, del medesimo decreto-legge. In particolare, non è condivisibile la tesi per cui il permesso di soggiorno per protezione speciale previsto all’art. 32 d.lgs. n. 25/2008 resterebbe escluso dal regime transitorio che beneficia invece i permessi per protezione speciale previsti all’ar...
TAR Sicilia, sez. III, 11 gennaio 2024, n. 100