< Torna all’indice di ricerca

Risultati della ricerca per: “Regolarizzazione/Sanatoria”

Sono state trovate 325 decisioni - pagina Pagina 23 di 33

20/2/2007 - Italiana - Costituzionale - Corte costituzionale
È manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale dell’art. 1, comma 8, lett. a), della legge 222/2002, nella parte in cui esclude dalla legalizzazione del lavoro irregolare i cittadini extracomunitari nei cui confronti non possa essere disposta la revoca di un precedente provvedimento di espulsione, in quanto eseguito con la modalità dell’accompagnamento alla frontiera a mezzo della forza pubblica, diversamente da quanto accade per coloro che, magari per motivi casuali, sono stati espulsi mediante intimazione all’allontanamento. La disposizione impugnata non è ir...
Corte costituzionale, Ordinanza n. 44 del 20 febbraio 2007

12/2/2007 - Italiana - Amministrativo - Consiglio di Stato
È illegittimo il decreto di rigetto della istanza di regolarizzazione dello straniero motivato con riferimento alla produzione di documentazione falsa per provare la sua presenza sul territorio nazionale in data antecedente a quella prevista dal DPCM del 16 ottobre 1998 (27 marzo 1998). Atteso che tale falsità deve essere accertata in sede giudiziaria, la produzione di documenti falsi non rientra tra i reati considerati automaticamente ostativi al rilascio del permesso di soggiorno. L’Amministrazione, inoltre, avrebbe dovuto considerare con esito favorevole al richiedente l’esibizione, s...
Consiglio di Stato, Sez. VI, Decisione n. 538 del 12 febbraio 2007

25/1/2007 - Italiana - Civile - Cassazione
È illegittima l’espulsione disposta nei confronti del cittadino extracomunitario nei cui confronti era stata presentata istanza di regolarizzazione, basata sul solo accertamento dell’esito negativo del procedimento di emersione, omettendo invece di verificare se tale esito fosse stato comunicato all’interessato tramite una comunicazione scritta, formale, motivata ed eventualmente tradotta. Prima di tale comunicazione la procedura di emersione deve considerarsi ancora in corso e di conseguenza risulta applicabile l’art. 2, comma 2, della legge 222/02 che vieta l’allontanamento dei la...
Corte di Cassazione, Sez. I Civile, Sent. n. 1649 del 25 gennaio 2007

23/1/2007 - Italiana - Penale - Cassazione
È illegittimo il provvedimento di espulsione adottato nei confronti dello straniero che abbia in corso una procedura di regolarizzazione di lavoro irregolare e fino alla conclusione della stessa, ed è di conseguenza insussistente il reato di inottemperanza a tale ordine. Non rileva il fatto che l’interessato sia entrato in Italia fornendo false generalità, dal momento che la regolarizzazione è esclusa solo per gli stranieri denunciati per delitti per i quali è previsto l’arresto obbligatorio o facoltativo in flagranza di reato, tra i quali non rientra l’aver fornito false generalit...
Corte di Cassazione, Sez. I Penale, Sent. n. 2188 del 23 gennaio 2007

21/12/2006 - Italiana - Amministrativo - TAR
È illegittimo il provvedimento di diniego dell’istanza di emersione di lavoratore straniero irregolare motivato con riferimento ad una segnalazione dell’interessata nel Sistema di Informazione Schengen. Tale segnalazione è infatti avvenuta in data successiva alla presentazione della istanza di regolarizzazione, e non sarebbe avvenuta se l’A. avesse provveduto sulla istanza nei termini che le sono concessi dalla l. 189/2002. I presupposti per la regolarizzazione devono quindi essere valutati con riferimento alla data di presentazione della relativa richiesta. Tar Lazio, Sez. I ter, Sent...
Tar Lazio, Sez. I ter, Sent. n. 179 del 21 dicembre 2006

6/12/2006 - Italiana - Amministrativo - TAR
È illegittimo il provvedimento di diniego del rinnovo del permesso di soggiorno motivato con riferimento al fatto che la regolarizzazione, di cui aveva precedentemente goduto il richiedente, non gli sarebbe dovuta esser concessa per l’esistenza a suo carico di un decreto di espulsione con accompagnamento alla frontiera. Tale circostanza avrebbe dovuto formare oggetto di un riesame d’ufficio dell’atto in precedenza adottato e non determinare l’Amministrazione in sede di verifica delle condizioni richieste per il rinnovo del permesso di soggiorno. Tar Campania, Sez. IV di Napoli, Sent. ...
Tar Campania, Sez. IV di Napoli, Sent. n. 74 del 6 dicembre 2006

30/11/2006 - Italiana - Amministrativo - Consiglio di Stato
È legittimo il provvedimento di rigetto dell’istanza di rilascio del permesso di soggiorno per lavoro subordinato nell’ambito della sanatoria del 1998, motivato con riferimento allo svolgimento di un’attività, nella specie quella di meretricio, diversa da quella per cui era stato richiesto il pds. Ai sensi dell’art. 5, comma 5, del D.Lgs. 286/98, l’indisponibilità, da parte del richiedente, di mezzi leciti di sussistenza sufficienti per la durata del soggiorno comporta la mancanza di un requisito essenziale richiesto per il soggiorno nel territorio dello Stato e legittima di per s...
Consiglio di Stato, Sez. VI, Decisione n. 7008 del 30 novembre 2006

30/10/2006 - Italiana - Amministrativo - TAR
È illegittimo il decreto di rigetto della regolarizzazione del rapporto di lavoro dello straniero destinatario di un provvedimento di espulsione da parte della Germania, e quindi inammissibile in area Schengen. Analogamente a quanto avviene in presenza di un’espulsione disposta da un’autorità italiana, l’Amministrazione avrebbe dovuto svolgere un’attività istruttoria, anche presso l’autorità straniera, per accertare le effettive ragioni della segnalazione. Tar Emilia – Romagna, Sez. di Parma, Sent. n. 491 del 30 ottobre 2006, Pres. Rel. Cicciò. L.A. – Ministero dell’intern...
Tar Emilia – Romagna, Sez. di Parma, Sent. n. 491 del 30 ottobre 2006

12/10/2006 - Italiana - Amministrativo - Consiglio di Stato
È legittimo il rigetto dell’istanza di regolarizzazione del rapporto di lavoro opposto allo straniero precedentemente espulso con accompagnamento alla frontiera e rientrato sul territorio nazionale prima della scadenza del periodo di interdizione dallo stesso. È inoltre respinta l’eccezione relativa all’incompetenza del vice prefetto ad emanare il decreto di espulsione. Egli infatti è un funzionario della carriera prefettizia cui compete, nell’esercizio delle funzioni dirigenziali conferitegli, adottare atti a rilevanza esterna connessi ai compiti relativi all’area funzionale cui ...
Consiglio di Stato, Sez. VI, Decisione n. 6077 del 12 ottobre 2006

5/7/2006 - Italiana - Amministrativo - TAR
È legittimo il provvedimento di diniego del permesso di soggiorno per iscrizione alle liste del collocamento, motivato con riferimento alla tardività nella presentazione della relativa istanza, opposto allo straniero il cui datore di lavoro aveva prima promesso e poi negato la regolarizzazione del rapporto di lavoro. L’assimilazione degli stranieri che hanno presentato una vertenza nei confronti dei propri datori di lavoro ai perdenti il posto di lavoro deve necessariamente essere sottoposta a limiti temporali per evitare un meccanismo di sanatoria privo di un termine e gravi disparità di...
Tar Campania, Sez. IV di Napoli, Sent. n. 509 del 5 luglio 2006