< Torna all’indice di ricerca

Risultati della ricerca per: “Unione europea”

Sono state trovate 639 decisioni - pagina Pagina 63 di 64

4/6/1996 - Italiana - Civile - Cassazione
Demanio – Divieto di acquisto da parte di cittadini stranieri di immobili nella zona di Trieste senza l’autorizzazione del Commissario di Governo presso la Regione Friuli Venezia Giulia – Ordine n. 104 del 1950 del Governo militare alleato – Necessità dell’autorizzazione prefettizia per le Compravendite di immobili nelle zone di frontiera previsto dalla legge 24 dicembre 1976 n. 898 – Autonomia delle due normative – Denuncia in sede civile della simulazione del contratto per eludere la normativa del 1950, non sanzionata penalmente – Calunnia – Esclusione. (1/1997) Cass. Sez....
Cass. Sez. VI, 4 giugno 1996, n. 5512

30/4/1996 - Europea - Diritto dell'Unione europea - Corte di Giustizia delle CE
Libera circolazione delle persone - Cittadino di uno Stato membro residente in un paese terzo - Impiego come dipendente assunto in loco presso l’ambasciata di un altro Stato membro in tale Stato terzo - Trattamento differenziato rispetto ai dipendenti assunti in loco cittadini dello Stato membro a cui appartiene la rappresentanza diplomatica - Applicabilità del diritto comunitario - Divieto di discriminazioni fondate sulla cittadinanza. (2/1996) Corte di Giustizia delle Comunità Europee- Causa C-214/94, 30 aprile 1996, Ingrid Boukhalfa / Repubblica federale di Germania Pregiudiziale . . . ...
Corte di Giustizia delle Comunità Europee- Causa C-214/94

28/3/1996 - Europea - Diritto dell'Unione europea - Corte di Giustizia delle CE
Adesione della Comunità alla Convezione per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali. (2/1996) Corte di Giustizia delle Comunità Europee- Parere 2/94 ai sensi dell’art. 228, n. 6 del Trattato CE, 28 marzo 1996 Il Consiglio dell’Unione europea ha richiesto alla Corte, con domanda depositata nella cancelleria il 26 aprile 1994, un parere. Il Consiglio chiede il parere della Corte in merito alla seguente decisione: «Se l’adesione della Comunità europea alla Convenzione per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali 4 novembre 1950 ...
Corte di Giustizia delle Comunità Europee- Parere 2/94

15/12/1995 - Europea - Diritto dell'Unione europea - Corte di Giustizia delle CE
Libera circolazione dei lavoratori - Regole di concorrenza applicabili alle imprese - Calciatori professionisti - Regolamenti sportivi sul trasferimento dei calciatori, che obbligano la nuova società calcistica a pagare indennità alla società di provenienza - Limitazione del numero di calciatori cittadini di altri Stati membri che possono partecipare alle partite. (1/1996) Corte di Giustizia delle Comunità Europee- Causa C-415/93, 15 dicembre 1995, Union royale belge des sociétés de football association ASBL e a./ Jean Bosman e a. Pregiudiziale – Omissis – La Corte dichiara e statuis...
Corte di Giustizia delle Comunità Europee- Causa C-415/93

30/11/1995 - Europea - Diritto dell'Unione europea - Corte di Giustizia delle CE
Libera circolazione dei lavoratori - Concorso per un impiego nella pubblica amministrazione - Esperienza professionale maturata in un altro Stato membro. Corte di giustizia delle Comunità europee, (Corte plenaria) Causa C-419/92, 23 Febbraio 1994: Ingetraut Scholz/Opera Universitaria di Cagliari. Pregiudiziale. Con sentenza 10 giugno 1992, registrata nella cancelleria il 18 dicembre successivo, il Tribunale amministrativo regionale per la Sardegna ha proposto alla Corte una questione pregiudiziale sull'interpretazione degli artt. 7 e 48 del Trattato CEE, nonché degli artt. l e 3 del regolame...
Corte di giustizia delle Comunità europee, (Corte plenaria)

30/11/1995 - Europea - Diritto dell'Unione europea - Corte di Giustizia delle CE
Libera circolazione delle persone - Deroghe “provvedimenti in materia di Polizia degli stranieri - Provvedimento di allontanamento - Previo parere dell’autorità competente. (1/1996) Corte di Giustizia delle Comunità Europee- Causa C-175/94, 30 novembre 1995, The Queen / Secretary of State for the Home Department, ex parte: John Gallagher Pregiudiziale La Corte dichiara e stabilisce: «1) L’art. 9, n. 1, della direttiva del Consiglio 25 febbraio 1964, 64/221/CEE, per il coordinamento dei provvedimenti speciali riguardanti il trasferimento e il soggiorno degli stranieri, giustificati da ...
Corte di Giustizia delle Comunità Europee- Causa C-175/94

30/11/1995 - Europea - Diritto dell'Unione europea - Corte di Giustizia delle CE
Libera circolazione delle persone - Direttiva 77/249/CE - Libera prestazione di servizi - Avvocati - Possibilità di aprire uno studio - Artt. 52 e 59 del Trattato CE. (1/1996) Corte di Giustizia delle Comunità Europee- Causa C-55/94, 30 novembre 1995, Reinhard Gebhard / Consiglio dell’Ordine degli Avvocati e Procuratori di Milano. Pregiudiziale (Plenum) . . . La Corte dichiara e statuisce: «1) Il carattere temporaneo della prestazione di servizi, previsto dall’art. 60, terzo comma, del Trattato CE, si deve valutare tenendo conto della durata, della frequenza, della periodicità e della ...
Corte di Giustizia delle Comunità Europee- Causa C-55/94

16/11/1995 - Europea - Diritto dell'Unione europea - Corte di Giustizia delle CE
Libera circolazione delle persone - Libertà di stabilimento - Veterinari - Situazione puramente interna. (1/1996) Corte di Giustizia delle Comunità Europee- Causa C-152/94, 16 novembre 1995; Openbaar Ministerie/Geert van Buynder Pregiudiziale . . . La Corte dichiara e statuisce: «L’art. 52 del trattato CE non si applica ad una situazione puramente interna ad uno Stato membro quale quella di un cittadino di uno Stato membro che svolga, sul suo territorio, un’attività professionale autonoma per la quale non possa avvalersi di alcuna precedente formazione acquisita in un altro Stato membr...
Corte di Giustizia delle Comunità Europee- Causa C-152/94

4/5/1995 - Europea - Diritto dell'Unione europea - Corte di Giustizia delle CE
Libera circolazione delle persone - Regolamento (CEE) n. 1612/68 - Art. 12 - Nozione di figlio. (2/1995) Corte di Giustizia delle Comunità Europee - Causa C- 7/94, 4 maggio 1995, Landesamt für Ausbildungsförderung Nordrhein-Westfalen / Lubor Gaal Pregiudiziale Con ordinanza 20 ottobre 1993, pervenuta in cancelleria l’11 gennaio 1994, il Bundesverwaltungsgericht ha sottoposto alla Corte una questione pregiudiziale sull’interpretazione dell’art. 12 del regolamento (CEE) del Consiglio n. 1612/68, relativo alla libera circolazione dei lavoratori all’interno della Comunità. Il signor Ga...
Corte di Giustizia delle Comunità Europee - Causa C- 7/94, 4 maggio 1995

5/4/1995 - Italiana - Civile - Cassazione
Comunità Europea - Direttive - In genere - Regolamenti - Destinatari rispettivi - Inattuazione di una direttiva - Diritto del singolo al risarcimento dei relativi danni nei confronti dello Stato inadempiente - Presupposti. (1/1996) Cass. Sez. Lav., 5 aprile 1995 n. 3974 - Pres. Donnarumma U.- Rel. Nuovo R.- P. M. Cinque A. (Conf.). Mosca (avv. Ventura ed altro) c. Fabbian (avv. Armandola ed altro). In tema di fonti del diritto comunitario, mentre i regolamenti costituiscono una normativa compiuta, direttamente ed immediatamente applicabile negli Stati membri anche se, in ipotesi, contrastanti...
Cass. Sez. Lav., 5 aprile 1995 n. 3974