< Torna all’indice di ricerca

Risultati della ricerca per: “Permesso di soggiorno”

Sono state trovate 1787 decisioni - pagina Pagina 4 di 179

1/12/2023 - Italiana - Amministrativo - TAR
Il rito speciale di accesso non prevede l'ammissibilità delle misure cautelari. Ciò è in linea con la natura acceleratoria del rito (artt. 116 e 87 c.p.a.), nonché al fine di evitare l’alterazione dell’ordine di esame dei ricorsi, che è quello della loro presentazione. Va pertanto respinta l’istanza cautelare formulata nell’ambito del ricorso avverso il diniego tacito formatosi sulla richiesta di accesso documentale presentata a mezzo pec alla Questura, con la quale si chiedeva l’accesso agli atti del procedimento incardinato con la richiesta di rilascio del permesso di soggiorn...
TAR Calabria, sez. II, 1 dicembre 2023, n. 683

29/11/2023 - Italiana - Amministrativo - Consiglio di Stato
È confermata l’illegittimità del diniego del permesso di soggiorno per motivi di lavoro adottato, senza contraddittorio, nei confronti dello straniero raggiunto dall’annullamento del visto di reingresso per errata valutazione dei requisiti soggettivi, annullamento avverso il quale l’interessato ha proposto ricorso. Il principio di buona fede avrebbe dovuto suggerire una maggiore cautela da parte della PA nell’adottare la determinazione sfavorevole, in ragione dell’esigenza di tutelare i delicati interessi privati sottesi al rilascio del titolo di soggiorno, soprattutto allorquando ...
Consiglio di Stato, sez. III, 29 novembre 2023, n. 10244

23/11/2023 - Italiana - Amministrativo - TAR
Va riconosciuta tutela cautelare al titolare di protezione speciale al momento dell’entrata in vigore del DL n. 20/2023 che ricorre avverso il diniego di conversione del titolo in permesso per motivi di lavoro autonomo. Il regime transitorio previsto dall’art. 7 DL n. 20/2023, nel suo complesso, consente infatti che i permessi per protezione speciale in corso di validità al momento dell’entrata in vigore del citato decreto-legge siano in tutto sottoposti al regime normativo previgente e, dunque, anche alle possibilità di conversione, ai sensi dell’art. 6, co. 1 bis, nella sua formu...
TAR Campania, sez. VI, 23 novembre 2023, n. 2178

22/11/2023 - Italiana - Amministrativo - TAR
Non osta al rinnovo del permesso per motivi di studio la circostanza che l’interessata non rinnovi l’iscrizione al corso per cui era stato autorizzato l’ingresso in Italia, ma si iscriva a diverso corso di studi, coerente e attinente al percorso di studi intrapreso. Infatti, il quadro normativo (art. 39 TUI, specialmente co. 3 , lett. c, e art. 44 bis DPR n. 394/1999), letto nell’ottica di assicurare un’interpretazione comunitariamente e costituzionalmente orientata della disciplina, non ancora il rilascio o il rinnovo del permesso di soggiorno alla medesimezza del corso di studio p...
TAR Lombardia, sez. III, 22 novembre 2023, n. 2765

21/11/2023 - Italiana - Amministrativo - TAR
Non accede al permesso per motivi di ricerca lavoro ex art. 39 bis.1 TUI la straniera che ha già utilizzato in precedenza il diploma accademico conseguito in Italia per ottenere lo stesso titolo di soggiorno. Nell’adottare un simile diniego, inoltre, l’amministrazione non è tenuta a svolgere considerazioni circa la situazione di estremo ambientamento in Italia dell’interessata, la durata della sua permanenza, lo svolgimento di attività lavorativa coerente con l’istruzione nel frattempo conseguita e lo stile di vita “esemplare”. Infatti, l’inidoneità del titolo ai fini della c...
TAR Lombardia, sez. III, 21 novembre 2023, n. 2742

2/11/2023 - Italiana - Amministrativo - TAR
È legittimo il diniego di conversione del permesso per motivi familiari in permesso per motivi di lavoro opposto allo straniero che ha contratto un “matrimonio di convenienza” con una cittadina italiana, mai seguito da una effettiva convivenza (e senza che l’interessato abbia fornito prove contrarie), con conseguente revoca del primo titolo di soggiorno. A seguito di tale revoca, il diniego di conversione si configura come atto vincolato, cosicché non è censurabile l’omissione del preavviso di rigetto.TAR Campania, sez. I, 2 novembre 2023, n. 5972(n. 444) Il Tribunale Amministrativo...
TAR Campania, sez. I, 2 novembre 2023, n. 5972

23/10/2023 - Italiana - Amministrativo - TAR
Nel caso di uno straniero che intrattiene legami familiari in Italia, è illegittimo il diniego di conversione del permesso di soggiorno per attesa occupazione in lavoro autonomo, fondato sul semplice rilievo di carenze reddituali e di una condanna per reato ostativo, essendo del tutto pretermessa la valutazione della pericolosità sociale in concreto e degli elementi indicati all’art. 5, co. 5, TUI. Infatti, la necessità di tale valutazione si impone invero nei confronti di tutti gli stranieri che abbiano acceduto al ricongiungimento familiare, quand’anche sforniti di reddito sufficiente...
TAR Toscana, sez. II, 23 ottobre 2023, n. 962

6/10/2023 - Italiana - Amministrativo - TAR
È legittimo il diniego di conversione del titolo di soggiorno per assistenza minori in permesso di lungo periodo, atteso che il titolo di cui all’art. 31, co. 1, TUI è legato a specifiche e gravi esigenze di carattere temporaneo e non può essere invocato e applicato al fine di eludere l’articolata disciplina che regola il rilascio del permesso di soggiorno per motivi di lavoro, addirittura per ottenere un permesso di lungo periodo.TAR Lazio, sez. I stralcio, 6 ottobre 2023, n. 14783(n. 442) Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio(Sezione Prima Stralcio) ha pronunciato la pres...
TAR Lazio, sez. I stralcio, 6 ottobre 2023, n. 14783

2/10/2023 - Italiana - Amministrativo - TAR
L’Amministrazione deve rilasciare, ora per allora, il permesso di soggiorno per minore di età al cittadino straniero che l’aveva tempestivamente richiesto, restando la sua istanza ingiustificatamente inevasa, atteso che l’interesse al rilascio persiste anche una volta raggiunta la maggiore età, in quanto detto titolo costituisce il presupposto per l’eventuale emissione di un ulteriore titolo di soggiorno.TAR Lombardia, sezione staccata di Brescia, sez. I, 2 ottobre 2023, n. 725(n. 442) Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardiasezione staccata di Brescia (Sezione Prima) h...
TAR Lombardia, sezione staccata di Brescia, sez. I, 2 ottobre 2023, n. 725

15/9/2023 - Italiana - Amministrativo - Consiglio di Stato
In presenza di un decreto di espulsione ancora efficace, il diniego del permesso di soggiorno – nella fattispecie, per motivi di studio – è un atto dovuto e vincolato, senza che sia pertanto necessario alcun bilanciamento con i legami familiari né con l’inserimento sociale vantati dal cittadino straniero sul territorio italiano (cfr. art. 4, co. 6 e art. 5, co. 5, TUI coordinati con l’art. 13, co. 13 e art. 19 DPR n. 394/1999).Consiglio di Stato, sez. III, 15 settembre 2023, n. 8363(n. 441) Il Consiglio di Statoin sede giurisdizionale (Sezione Terza) ha pronunciato la presente SENTE...
Consiglio di Stato, sez. III, 15 settembre 2023, n. 8363