< Torna all’indice di ricerca

Risultati della ricerca per: “Discriminazione”

Sono state trovate 384 decisioni - pagina Pagina 30 di 39

21/1/2010 - Italiana - Civile - Merito
È discriminatorio il comportamento dell’istituto scolastico che ha interrotto il rapporto di lavoro con l’insegnante di lingua francese di origine marocchina, disponendo altresì la sua cancellazione dalle graduatorie di circolo e di istituto. L’insegnamento della lingua francese in una scuola media non necessita del possesso della cittadinanza italiana, dal momento che non integra esercizio di pubblici poteri, né si configura come funzione coinvolgente interessi nazionali. Tribunale di Genova, Sez. Lavoro, Ordinanza del 21 gennaio 2010, Giudice Bossi. K.S. – MIUR. Letto il ricorso e...
Tribunale di Genova, Sez. Lavoro, Ordinanza del 21 gennaio 2010

19/1/2010 - Italiana - Civile - Merito
È discriminatorio il concorso a premi bandito dal Comune di Chiari, consistente nell’offerta di computer portatili a soggetti che, oltre al requisito dell’aver conseguito risultati scolastici o accademici eccellenti, avessero la cittadinanza italiana. Non vi è infatti alcuna ragionevole correlabilità tra il possesso della cittadinanza italiana e l’aver riportato il massimo dei voti. Tribunale di Brescia, Ordinanza del 19 gennaio 2010, Giudice Sampaolesi. ASGI, Fondazione Guido Piccini per i Diritti dell’Uomo Onlus – Comune di Chiari. A scioglimento della riserva assunta all'udienz...
Tribunale di Brescia, Ordinanza del 19 gennaio 2010

15/1/2010 - Italiana - Amministrativo - TAR
È annullata l’ordinanza del Comune di Trenzano che ha imposto la preventiva comunicazione all’autorità di ogni riunione pubblica o aperta al pubblico da parte di associazioni, comitati, o enti che perseguano scopi culturali, religiosi o politici. Né il D.L. n. 93/2008 convertito nella legge n. 125 del 2008, né il Decreto Ministro dell’Interno 5 agosto 2008, né la direttiva 26 gennaio 2009 del Ministro dell'Interno per le manifestazioni nei centri urbani e nelle aree sensibili, sottraggono al Prefetto l’esclusiva competenza ad assumere provvedimenti di regolamentazione delle manife...
Tar Lombardia, Sez. II Brescia, Sent. n. 19 del 15 gennaio 2010

11/1/2010 - Italiana - Civile - Merito
È discriminatoria l’esclusione del cittadino canadese regolarmente residente in Italia dalle graduatorie per il biennio 2009/2010 per il personale educativo di conversazione in lingua estera, per il solo motivo del mancato possesso della cittadinanza italiana o di altro Stato membro dell’UE. Lo svolgimento della professione di insegnante non comporta l'esercizio di pubblici poteri o di funzioni di interesse nazionale. È altresì respinta l’eccezione di incompetenza del Giudice del Lavoro a favore della Sezione Ordinaria del Tribunale; infatti, la ripartizione tabellare tra le sezioni ...
Tribunale di Milano, Sez. Lavoro, Decreto del 11 gennaio 2010

7/11/2009 - Italiana - Civile - Merito
Il Comune di Ospitaletto deve accettare l’iscrizione nelle liste della propria popolazione residente degli stranieri in possesso di un permesso di soggiorno di durata non inferiore ad un anno, a prescindere dalla tipologia dello stesso, e senza poter chiedere documentazione ulteriore rispetto a quella richiesta al cittadino italiano. È infatti confermata la natura discriminatoria delle ordinanze sindacali che impongono allo straniero richiedente l’iscrizione anagrafica, il possesso della carta di soggiorno, oltre alla presentazione di una autocertificazione nella quale risulti che lo stes...
Tribunale di Brescia, Ordinanza del 7 dicembre 2009

4/11/2009 - Italiana - Amministrativo - TAR
È legittima la disposizione dirigenziale del Comune di Livorno che consente alle farmacie l’apertura per un’ulteriore mezza giornata oltre alle cinque obbligatorie previste dalla normativa regionale, salva la chiusura domenicale. Ne consegue che il parere negativo alla proposta del titolare di una farmacia di confessione ebraica di modulare il nuovo orario di apertura comprendendovi anche la domenica mattina, non ha effetti discriminatori. Il recupero domenicale non è una facoltà in più, che si aggiunge in via generale al riposo sabbatico, ma è soltanto una guarentigia per i soli lavo...
Tar Toscana, Sez. II, Sent. n. 1575 del 4 novembre 2009

30/10/2009 - Italiana - Penale - Cassazione
È confermata la sentenza di condanna alla reclusione di mesi due degli imputati che nel 2001 affissero sui muri della città di Verona manifesti pubblicitari con scritto “No ai campi nomadi. Firma anche tu per mandare via gli zingari”. È corretta la motivazione del giudice del merito che ha ravvisato in tale condotta il reato di propaganda di idee fondate sulla superiorità o sull'odio razziale. Corte di Cassazione, Sez. IV Penale, Sent. n. 41819 del 30 ottobre 2009, Pres. Morgigni, Rel. Romis. SVOLGIMENTO DEL PROCESSO Con sentenza del 30 gennaio del 2007, la Corte d'Appello di Venezia, ...
Corte di Cassazione, Sez. IV Penale, Sent. n. 41819 del 30 ottobre 2009

27/10/2009 - Italiana - Civile - Merito
La ASL di Rimini è condannata all’assunzione immediata con contratto a tempo indeterminato della cittadina straniera già alle dipendenze della stessa con contratto a termine nel profilo di operatore socio sanitario. Dal momento che la detta attività non comporta l’esercizio diretto o indiretto di pubblici poteri, né attiene alla tutela di interessi nazionali, il bando di concorso di accesso alla stessa che preveda il requisito del possesso della cittadinanza italiana è discriminatorio. Tribunale di Rimini, Sez. Lavoro, Ordinanza n. 3626 del 27 ottobre 2009, Giudice Piersantelli. L.M. ...
Tribunale di Rimini, Sez. Lavoro, Ordinanza n. 3626 del 27 ottobre 2009

2/9/2009 - Italiana - Amministrativo - TAR
È annullato il provvedimento della Prefettura di Milano nella parte in cui fissa un orario ultimo utile per l’esame delle domande di nulla osta, relative ai lavoratori appartenenti alle nazionalità privilegiate, preclusivo per l’ammissione al prosieguo della procedura. Poiché il sistema di invio telematico subì un arresto tecnico allorché la domanda in fase di invio riguardasse un lavoratore dello Sri Lanka, l’orario di invio dei moduli dei ricorrenti, alla ripresa del sistema di invio, risultò generato dal sistema non secondo l’ordine di invio impartito dall’operatore, ma in m...
Tar Lombardia, Sez. IV, Sent. n. 4596 del 2 settembre 2009

26/8/2009 - Italiana - Amministrativo - Consiglio di Stato
È disposta la sospensione dell’efficacia della sentenza del Tar Lazio che ha sancito, da un lato, la legittimità della dichiarazione dello stato di emergenza in relazione agli insediamenti di comunità nomadi nelle Regioni Campania, Lazio e Lombardia, e, dall’altro, l’illegittimità delle medesime ordinanze, nella parte in cui dispongono l’identificazione delle persone attraverso rilievi segnaletici. Consiglio di Stato, Sez. IV, Ordinanza n. 4233 del 26 agosto 2009, Pres. Trotta, Rel. Cacace. Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero dell’interno, Prefetture di Roma, Milano ...
Consiglio di Stato, Sez. IV, Ordinanza n. 4233 del 26 agosto 2009