< Torna all’indice di ricerca

Risultati della ricerca per: “Cittadinanza e Apolidia”

Sono state trovate 407 decisioni - pagina Pagina 41 di 41

28/1/1994 - Italiana - Amministrativo - TAR
Cittadinanza - Parere del Consiglio di Stato - Necessità nella sola ipotesi di diniego per ragioni attinenti alla sicurezza della Repubblica. Cittadinanza - Diniego - Motivazione fondata su fatti ostativi già valutati in precedenza - Legittimità. Provvedimento amministrativo - Violazione dell'art. 3c. 3 legge 241/90 - Proposizione tempestiva del ricorso - Effetto sanante del vizio. TAR Veneto, Sez. 1, 28 gennaio 1994 n. 17. Pres. Trotta, Est. Franco. Iovic Resmini Slavco - Min. Int. ed altro. L'art. 4 della legge 21 aprile 1983 n. 123 (ora abrogato) dispone che la reiezione dell'istanza avv...
TAR Veneto, Sez. 1, 28 gennaio 1994 n. 17

27/12/1993 - Italiana - Amministrativo - TAR
Cittadinanza - insussistenza del diritto alla concessione - obbligo della P.A. della individuazione degli elementi concreti a giustificazione del diniego - non sufficienza della generica indicazione di non sussistenza di un interesse pubblico alla concessione della cittadinanza. TAR Lazio, sez. l" ter, 27 dicembre 1993, n. 1838. Pres. Mastrocola, Est. Pugliese. Argenal Edna - C. Min. Int. ed altri. Le determinazioni negative, incidendo negativamente sulla posizione del soggetto vanno a maggior ragione congruamente ed adeguatamente giustificate con indicazione delle ragioni poste a base del pro...
TAR Lazio, sez. l" ter, 27 dicembre 1993, n. 1838

13/12/1993 - Italiana - Amministrativo - TAR
Cittadinanza - Domanda di concessione - Archiviazione per sopravvenuta morte del coniuge cittadino italiano - Illegittimità. TAR Abruzzo, Sez. stac. di Pescara, 13 dicembre 1993 n. 576. Pres. Laurita, Est. Nazzaro. Sanchez Villalona Ruth Elisabeth - Min. Int. La morte del coniuge è certamente un'ipotesi di scioglimento del matrimonio (mors omnia solvit), ma essa non pare rientrare nelle previsioni di cui all'art. 1 L. 123/83, ove lo "scioglimento" è indicato in uno allo "annullamento o cessazione degli effetti civili", nonché alla separazione legale. La formulazione legislativa fa ritenere...
TAR Abruzzo, Sez. stac. di Pescara, 13 dicembre 1993 n. 576

20/11/1993 - Italiana - Amministrativo - TAR
Cittadinanza - Diniego - Più condanne penali inferiori a due anni, cumulate tra loro Mancanza di allarme sociale - lnammissibilità della somma aritmetica - Successiva L. 5 febbraio 1992 n. 91, nuove norme sulla cittadinanza - Esplicito richiamo ad unica condanna per delitto non inferiore nel massimo a 3 anni. TAR Lazio, sez. l ter, 20 Novembre 1993, no 1654. – Pres. Mastrocola, Est. Pugliese. Sanchez Andres Enrique - Min. lnt. ed altri. La norma recata dall'art. 2, punto 2, della legge n. 123/83 non può che riferirsi - per interpretazione letterale della stessa - esclusivamente ad una sol...
TAR Lazio, sez. l ter, 20 Novembre 1993, no 1654

8/11/1993 - Italiana - Amministrativo - TAR
Cittadinanza - diniego - mera insufficienza dei mezzi di sostentamento – inadeguata motivazione - illegittimità. TAR Lazio, sez. 1 ter, 8 novembre 1993, n. 1572. Pres. Mastrocola, Est. Pugliese Ghebremedhin Arefaine - Min. lnt. ed altri. Il mero richiamo ad una non meglio precisata insufficienza di mezzi di sostentamento e ad una presunta insussistenza di un interesse pubblico alla concessione della cittadinanza italiana rende impossibile il riscontro di come si sia in concreto sviluppata l'istruttoria e sulla base di quale fatto, elemento o considerazione l'Amministrazione sia pervenuta al...
TAR Lazio, sez. 1 ter, 8 novembre 1993, n. 1572

7/10/1993 - Italiana - Amministrativo - TAR
Cittadinanza-richiesta di naturalizzazione ex R.D.L. 1997/ 1934-determinazione ministeriale di non dar corso all'istanza-la concessione spetta al Governo -possibilità di concessione anche in dissenso rispetto ai pareri acquisiti-determinazione ministeriale illegittima. TAR Piemonte, Sez. I, 7 ottobre 1993 n. 407. Pres. Gomez de Ayala, Est. Calvo. Papazian Catherina-Min. lnt. La determinazione di non dar corso all'istanza di naturalizzazione italiana presentata a sensi dell'art. l RD.L. 1997/1934 spetta, previo parere (obbligatorio ma non vincolante) del Consiglio di Stato; al Governo (e cioè...
TAR Piemonte, Sez. I, 7 ottobre 1993 n. 407

7/7/1993 - Italiana - Civile - Cassazione
Cittadinanza - Modi di acquisto - Benefici di legge - Acquisto della cittadinanza italiana "Iuris communicatione" - Coniuge, straniero o apolide, di cittadino italiano - Diritto soggettivo alla cittadinanza - Affievolimento - Condizioni - Esistenza di motivi inerenti alla sicurezza della Repubblica - Potere discrezionale di valutarne l'esistenza - Preclusione - Acquisto della cittadinanza - Mancata emissione del decreto o rigetto della relativa istanza, ricorrenza degli altri presupposti di legge - Diritto soggettivo del richiedente all'emanazione del decreto - Sussistenza. Cass. Sez. 5, 7 lug...
Cass. Sez. 5, 7 luglio 1993, n. 7441