< Torna all’indice di ricerca

Risultati della ricerca per: “Cittadinanza e Apolidia”

Sono state trovate 446 decisioni - pagina Pagina 41 di 45

9/7/2001 - Italiana - Amministrativo - Consiglio di Stato
Ai fini della concessione della cittadinanza non è necessaria la percezione di un reddito di carattere retributivo o “stabile”, ma è sufficiente provare il possesso di mezzi di sussistenza idonei che possono consistere anche nel godimento di una borsa di studio. (4/2001) Consiglio di Stato - Sezione IV - Decisione 6 marzo – 9 luglio 2001, n. 3829 - Presidente Paleologo - estensore Di Napoli - Ricorrente ministero dell’Interno – controricorrente Zivadinov. Fatto Il ministero dell’Interno, con decreto n. K.10/35266 del 19 febbraio 1999, ha respinto la domanda di concessione della c...
Consiglio di Stato - Sezione IV - Decisione 6 marzo – 9 luglio 2001, n. 3829

9/1/2001 - Italiana - Civile - Cassazione
L’art. 42 l. 31 maggio 1995 n. 218 rinvia, per la regolamentazione del riparto della competenza giurisdizionale e amministrativa e per l’individuazione della legge applicabile in tema di protezione dei minori, alla convenzione dell’Aja del 5 ottobre 1961. Corte di cassazione, sez. unite, 9 gennaio 2001, n. 1 Sul ricorso proposto da: SCHINDLER CHRISTINA HENRIETTE, elettivamente domiciliata in ROMA, VIA IPPOLITO NIEVO 61, presso lo studio dell'avvocato ERASMO ANTETOMASO, che la rappresenta e difende, giusta procura speciale del notaio in Roma F. De Paola rep. 124327 del 24 luglio 2000; - r...
Corte di cassazione, sez. unite, 9 gennaio 2001, n. 1

22/11/2000 - Italiana - Civile - Cassazione
Può essere dichiarato cittadino italiano anche chi è nato prima dell’entrata in vigore della Costituzione. (4/2001) Cass. Sez. I, 22 novembre 2000 n. 15062. Pres. Corda, Rel. Di Palma. Meghnagi - Min. Interno. Per effetto delle sentenze della Corte cost. nn. 87 del 1975 (che ha dichiarato costituzionalmente illegittimo l’art. 10 della legge n. 555 del 1912 “nella parte in cui prevede la perdita della cittadinanza italiana indipendentemente dalla volontà della donna”) e 30 del 1983 (che ha dichiarato costituzionalmente illegittimo l’art. 1 della stessa legge “nella parte in cui n...
Cass. Sez. I, 22 novembre 2000 n. 15062

19/8/2000 - Italiana - Civile - Cassazione
Il riacquisto della Cittadinanza italiana avviene automaticamente dopo un anno di residenza in Italia, salvo espressa volontà contraria. (3/2000) Cass. Sez. I,, 19 settembre 2000, n. 12411. Pres. Rocchi,, Rel. Spagna Musso,, Pm. Frazzini,, conf. R. M. – Min. int. A norma dell’art. 13 legge n. 91 del 1992, colui che in seguito ad acquisto di cittadinanza straniera abbia perso la cittadinanza italiana, la riacquista per il solo fatto di risiedere in Italia per un anno, sempre che, nello stesso termine, non manifesti una volontà contraria, con la conseguenza che il soggetto interessato a no...
Cass. Sez. I,, 19 settembre 2000,, n. 12411

27/12/1999 - Italiana - Amministrativo - TAR
Il diniego della concessione della Cittadinanza per motivi inerenti alla sicurezza dello Stato si fonda sul grado di probabilità del verificarsi di eventi pericolosi ed i fatti e le circostanze che hanno determinato il provvedimento non devono essere necessariamente esternati nel dettaglio. (2/2000) Tar Roma, Sez. 1° ter, 27 dicembre 1999, n. 4006. Pres. Mastrocola, est. Cafini. Con il ricorso in esame l’istante impugna il provvedimento in epigrafe specificato con cui gli é stata negata la concessione della cittadinanza italiana sul presupposto della sussistenza di motivi inerenti alla si...
Tar Roma, Sez. 1° ter, 27 dicembre 1999, n. 4006.

20/7/1999 - Italiana - Amministrativo - TAR
Cittadinanza - Natura costitutiva del provvedimento attributivo dello status civitatis - Ambito di esercizio e finalità del potere discrezionale dell’Amministrazione - Requisito della residenza ininterrotta: l’onere della dimostrazione spetta al richiedente. (3/1999) Tar Lazio, Sez. 1 ter, 20 luglio 1999 n. 1654. Pres. Mastrocola, Est. Cafini. N. G. - Min. interno. Deve essere osservato in via generale che l’apposito regime procedimentale riguardante l’esame e, quindi, il rilascio o diniego della concessione della cittadinanza, concernendo il conferimento di uno status di rilevante im...
Tar Lazio, Sez. 1 ter, 20 luglio 1999 n. 1654

20/7/1999 - Italiana - Amministrativo - TAR
Cittadinanza - Carattere altamente discrezionale del provvedimento di naturalizzazione - Requisito dell’adeguatezza dei mezzi economici: l’inidoneità contrasta con l’interesse pubblico. (3/1999) Tar Lazio, Sez. 1 ter, 20 luglio 1999 n. 1658. Pres. Mastrocola. Est. Cafini. M. S. - Min. interno. Il Collegio osserva, in via generale, che il regime procedimentale riguardante l’esame e, quindi, il rilascio o diniego della concessione della cittadinanza, concernendo il conferimento di uno status di rilevante importanza pubblicistica, è improntato necessariamente a valutazioni dell’Autori...
Tar Lazio, Sez. 1 ter, 20 luglio 1999 n. 1658

10/6/1999 - Italiana - Amministrativo - Consiglio di Stato
Cittadinanza - Acquisto della cittadinanza per matrimonio - Competenza generale del dirigente - Competenza del ministro nel solo caso di diniego per ragioni inerenti la sicurezza della Repubblica, previa acquisizione del parere vincolante del Consiglio di Stato. (1/2000) Consiglio di Stato, Adunanza generale, parere del 10 giugno 1999. Omissis Il secondo quesito riguarda l’individuazione dell’Organo competente ad adottare i provvedimenti in materia di cittadinanza. Il Dipartimento per la funzione pubblica osserva che la concessione dello status di cittadino presuppone l’emanazione di un ...
Consiglio di Stato, Adunanza generale, parere del 10 giugno 1999

10/6/1999 - Italiana - Amministrativo - Consiglio di Stato
Cittadinanza - Acquisto della cittadinanza per matrimonio - Automatica comunicazione dello status civitatis - Titolarità, da parte del richiedente, di un diritto soggettivo all’emanazione del decreto - Affíevolimento ad interesse legittimo solo in presenza di valutazione discrezionale, da parte della P.A., circa la sussistenza di motivi ostativi inerenti la sicurezza dello Stato. (1/2000) Consiglio di Stato, Adunanza generale, parere del 10 giugno 1999. Omissis Il secondo quesito riguarda l’individuazione dell’Organo competente ad adottare i provvedimenti in materia di cittadinanza. Il...
Consiglio di Stato, Adunanza generale, parere del 10 giugno 1999.

18/5/1999 - Italiana - Costituzionale - Corte costituzionale
Apolide residente legalmente nel territorio della Repubblica – Soggezione alla leva fino al compi mento del 45º anno di età – Esistenza di uno spazio vuoto di diritto costituzionale nel quale il legislatore discrezionalmente può estendere la cerchia dei soggetti chiamati alla prestazione del servizio militare – Ragionevolezza – Non fondatezza. (2/1999) Corte Costituzionale, sentenza n. 172, 10-18 maggio 1999, Pres. Granata, Red. Zagrebelsky. Giudizio di legittimità costituzionale in via incidentale. Omissis Considerato in diritto 1. – Il Tribunale militare di Torino dubita della ...
Corte Costituzionale, sentenza n. 172, 10-18 maggio 1999