< Torna all’indice di ricerca

Risultati della ricerca per: “Circolazione stradale”

Sono state trovate 34 decisioni - pagina Pagina 3 di 4

19/9/2011 - Italiana - Civile - Cassazione
L’entità del risarcimento del danno patrimoniale ad uno straniero non appartenente all’Ue, irregolare in Italia, investito sulle strisce pedonali, non può essere stabilita con criteri equitativi ma occorre la prova del reddito che deve essere sempre fornita: se non con la dichiarazione dei redditi, tramite prove testimoniali sull'attività svolta, sugli introiti passati, se non su quelli attuali, con l'indicazione delle circostanze - gravi, precise e concordanti - idonee a giustificare la presunzione che la mancanza di reddito sia dovuta solo a contingenze eccezionali e temporanee. Corte...
Corte di cassazione, sez. III civ., ordinanza n. 19119 del 19 settembre 2011

8/6/2011 - Italiana - Costituzionale - Corte costituzionale
È manifestamente inammissibile la questione di legittimità costituzionale dell’art. 136, comma 7, del d.lgs. 285/1992, (Nuovo codice della strada), per contrasto con gli artt. 2 e 4 della Costituzione, nella parte in cui non prevede che la conversione nella patente italiana di quella rilasciata da stato extracomunitario possa avvenire, come in molti altri paesi comunitari e non, sottoponendo l’interessato a prova d’esame nella propria lingua e/o in inglese. La norma censurata non trova applicazione nel caso di specie. Invero, la conversione di una patente di guida rilasciata da uno Sta...
Corte Costituzionale, Ordinanza n. 180 del 8 giugno 2011

25/11/2010 - Italiana - Civile - Cassazione
È cassata con rinvio la sentenza del giudice di pace che ha respinto l’opposizione presentata dal cittadino rumeno cui era stata contestata la violazione dell’art. 136 del codice della strada in quanto in possesso di patente di guida non valida sul territorio italiano. Invero, la normativa internazionale vigente prevede che il titolare di patente di guida emessa dalle autorità delle parti contraenti può guidare nel territorio dell’altra parte, purché sia in possesso di traduzione ufficiale della patente o di patente internazionale, e, inoltre, che la validità di tale patente cessa s...
Corte di Cassazione, Sez. II Civile, Sent. n. 23942 del 25 novembre 2010

23/2/2010 - Italiana - Civile - Merito
Nell’ambito della quantificazione del danno subito dai congiunti del defunto in un incidente stradale, l’art. 62, II comma, della Legge n. 218/1995, che prevede che “qualora il fatto illecito coinvolga soltanto cittadini di un medesimo Stato in esso residenti, si applica la legge di tale Stato”, si limita a disciplinare la responsabilità per fatto illecito, ossia l’an debeatur inerente alla responsabilità e cioè i presupposti in forza dei quali essa sorge; dal suo ambito applicativo esula invece la determinazione del quantum del risarcimento, che viene regolata dalle norme dello S...
Corte d’Appello di Milano, Sez. IV Civile, Sent. n. 351 del 23 febbraio 2010

25/9/2009 - Italiana - Civile - Cassazione
Il cittadino rimasto coinvolto in un incidente stradale con un auto con targa bulgara circolante in Italia con carta verde, ha diritto di essere risarcito dall’U.C.I. non oltre i minimi di copertura vigenti in Italia alla data del sinistro, sebbene la polizza assicurativa bulgara non indicasse i massimali. Corte di Cassazione, Sez. III Civile, Sent. n. 20667 del 25 settembre 2009, Pres. Di Nanni, Rel. Vivaldi. Svolgimento del processo M. M. conveniva, davanti al tribunale di Parma, B. S. A., quale proprietario e conducente dell'autovettura Fiat 132, con targa bulgara, coperto da assicurazion...
Corte di Cassazione, Sez. III Civile, Sent. n. 20667 del 25 settembre 2009

27/8/2008 - Italiana - Amministrativo - TAR
È inammissibile il ricorso avverso il provvedimento con cui il Sindaco del Comune di Firenze ha vietato alle persone di avvicinarsi agli automobilisti fermi al semaforo, allo scopo di pulirne i vetri in cambio di un’offerta di denaro. È altresì inammissibile il ricorso avverso il diniego dell’autorizzazione alla ricorrente dello svolgimento della professione di lavavetri. Dal momento che la figura del lavavetri non è riconducibile ad alcuna attività lavorativa giuridicamente riconosciuta, non risulta assolutamente individuabile la sussistenza dell’interesse a ricorrere, che, per giu...
Tar Toscana, Sez. II, Sent. n. 1889 del 27 agosto 2008

9/1/2008 - Italiana - Civile - Cassazione
È legittimo il verbale di contestazione della violazione dell’art. 122 del Codice della Strada, redatto nei confronti del cittadino extracomunitario residente in Italia da oltre un anno, in possesso di patente albanese e di foglio rosa, trovato alla guida senza la presenza al suo fianco di un istruttore. La patente estera può avere giuridico riconoscimento solo attraverso la sua conversione, salva l’eccezione prevista dall’art. 135 CdS, che consente la guida in Italia, fino ad un anno successivo all’acquisto della residenza in Italia, per permettere, in questo periodo, le pratiche di...
Corte di Cassazione, Sez. II Civile, Ordinanza n. 228 del 9 gennaio 2008

21/12/2005 - Italiana - Costituzionale - Autorità varie
Non sono manifestamente infondate le questioni di legittimità costituzionale degli artt. 136, comma 6, 116, comma 13 e 116, comma 12, del Codice della Strada, con riferimento agli artt. 3 e 97 della Costituzione, nella parte in cui prevedono sanzioni diverse tra il titolare di patente straniera e di patente italiana, ovvero, per i titolari di patenti straniere, se essi risiedano in Italia da più o meno di un anno. Giudice di Pace di Monza, Ordinanza n. 149 del 21 dicembre 2005, Giudice di Pace Succi. A.M.C.M. – Comune di Sesto San Giovanni. A scioglimento della riserva assunta all'udienza ...
Giudice di Pace di Monza, Ordinanza n. 149 del 21 dicembre 2005

23/3/2001 - Italiana - Civile - Merito
È dubbia la legittimità costituzionale degli articoli 126, comma 7, e 136, comma 7, del codice della strada poiché prevedono il fermo amministrativo dell’autovettura condotta dal cittadino straniero, residente in Italia da oltre un anno ma titolare di patente estera non convertita, anche se il proprietario del veicolo è persona diversa dal trasgressore. (3/2001) Giudice di pace di Isola della Scala, ord. n. 379 del 23 marzo 2001. Est. Rindone. In G.U. 1^ serie spec. n. 21 del 30 Maggio 2001. Fatto Con rituale e tempestivo ricorso depositato presso la cancelleria di questo ufficio, Sadek ...
Giudice di pace di Isola della Scala, ord. n. 379 del 23 marzo 2001

22/3/2000 - Italiana - Costituzionale - Corte costituzionale
Circolazione stradale - Straniero - Possesso di patente rilasciata da Stato estero - Guida nel territorio dello Stato italiano - Necessità di conversione della patente o di conseguimento di patente italiana - Diversa disciplina, e relativi effetti, per i cittadini di uno Stato dell’Unione europea e i cittadini di uno Stato non comunitario - Pretesa violazione dei principio di uguaglianza – Manifesta infondatezza della questione. (1/2000) Corte costituzionale, Ordinanza n. 76, 8-22 marzo 2000 – Pres. Mirabelli; Red. Santosuosso. Omissis (G.U. 1a Serie spec. n. 14 del 29 marzo 2000) Corte...
Corte costituzionale, Ordinanza n. 76, 8-22 marzo 2000