< Torna all’indice di ricerca

Risultati della ricerca per: “Carta di soggiorno (Permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo)”

Sono state trovate 370 decisioni - pagina Pagina 36 di 37

28/2/2005 - Italiana - Amministrativo - TAR
Non può essere revocata la carta di soggiorno con riferimento ad una condanna patteggiata prima dell’entrata in vigore della legge 189 del 2002.  Tar Toscana, sent. n. 953 del 28 febbraio 2005. Pres., Rel. Vacirca, B.E.O.A.B.A.-Questura di Firenze. S E N T E N Z A sul ricorso n. 592/04 proposto da B.E. O. A. B. H., rappresentato e difeso dall’avv. Samanta Bufalini ed elettivamente domiciliato presso lo studio dell’avv. Rosario Bevacqua in Firenze, Via Venezia n. 10; c o n t r o il MINISTERO DELL’INTERNO, in persona del Ministro pro-tempore, la QUESTURA DI FIRENZE, in persona del Ques...
Conseguenze della condanna patteggiata ante legge 189/2002 sulla carta di soggiorno già rilasciata.

28/2/2005 - Italiana - Amministrativo - TAR
È illegittimo il diniego di concessione della carta di soggiorno opposto alla cittadina extracomunitaria madre di cittadino italiano e motivato con la mancanza del visto per ricongiungimento familiare e dei requisiti previsti dall’art. 9, comma 1, del D.Lgs. 286/98. Il diritto al rilascio della carta di soggiorno da parte del genitore del cittadino italiano, ex art. 30, comma 4, TU immigrazione, spetta anche nel caso di coesione familiare e non solo nel caso di ricongiungimento dall’estero, prescindendo dal possesso dei requisiti di reddito e temporali. Tar Toscana, Sez. I, Sent. n. 950 d...
Tar Toscana, Sez. I, Sent. n. 950 del 28 febbraio 2005

14/6/2004 - Italiana - Amministrativo - TAR
Le controversie relative al mancato rilascio della carta di soggiorno al coniuge straniero del cittadino italiano appartengono alla competenza del tar. Il rilascio della carta di soggiorno in favore dello straniero convivente con il coniuge cittadino italiano non è subordinato alla verifica del requisito della regolare presenza. Tar Liguria, sez. II, sentenza n. 963 del 14 giugno 2004. Pres. Arosio, rel. Pizzetto. A.C.I.I. – Min. interno ed altri. Va preliminarmente esaminata l’eccezione di inammissibilità sollevata dall’Amministrazione resistente. Rileva l’amministrazione che la cog...
Tar Liguria, sez. II, sentenza n. 963 del 14 giugno 2004

5/3/2004 - Italiana - Amministrativo - TAR
In materia di rilascio della carta di soggiorno il riferimento alla riabilitazione contenuto nel terzo comma dell’articolo 9 del testo unico immigrazione va inteso in senso non letterale, cioè limitato all'istituto ex art. 178 c.p., bensì tale da ricomprendere anche altre fattispecie, analoghe quanto ad effetti e caratterizzate da una puntuale valutazione non solo dell'insussistenza, a carico dello straniero, di profili di pericolosità sociale, ma anche di prove di effettiva e costante buona condotta. Tar Emilia Romagna, Bologna, Sez. I, sentenza n. 331 del 5 marzo 2004. Pres. Perticone, ...
Tar Emilia Romagna, Bologna, Sez. I, sentenza n. 331 del 5 marzo 2004

26/2/2004 - Italiana - Amministrativo - TAR
La competenza giurisdizionale a decidere sul ricorso contro il provvedimento che revoca la carta di soggiorno rilasciata al coniuge del cittadino italiano spetta al giudice ordinario.  Tar Veneto, Sez. 3^, sentenza sul ricorso n. 379/04, del 26 febbraio 2004. Pres. e rel. Zuballi. S.V. (avv. W. Falciani e V. Lioce) – Min. interno. (2/2004) La questione relativa alla attribuzione, al Tar o al Giudice ordinario, della competenza giurisdizionale a decidere un ricorso proposto contro un decreto di revoca di permesso di soggiorno par ragioni familiari (ottenuto a  seguito di matrimonio contratt...
Tar Veneto, Sez. 3^, sentenza sul ricorso n. 379/04, del 26 febbraio 2004

30/12/2003 - Italiana - Amministrativo - TAR
I genitori possono richiedere la carta di soggiorno, oltre che per i figli minorenni, anche per i figli maggiorenni interdetti. Tar Lazio, Sez. 1^ ter, sentenza sul ricorso n. 7272/03 (cc 30 dicembre 2003) , Pres. Tosti, est. Lo Presti. C.V.J (avv. S.Uva) – Min. interno. (2/2004) Ritenuto in fatto che i ricorrenti agiscono, quali tutori della figlia L.C.L.P., dichiarata interdetta dal Tribunale di Roma con sentenza n- 12132 del 5.11.1999, e impugnano il provvedimento con il quale il Questore di Roma ha denegato il rilascio della carta di soggiorno in favore della loro figlia, assumendo che i...
Tar Lazio, Sez. 1^ ter, sentenza sul ricorso n. 7272/03

20/12/2003 - Italiana - Amministrativo - TAR
Lo straniero titolare di permesso di soggiorno per lavoro subordinato nel settore dello spettacolo non ha titolo per richiedere la carta di soggiorno. Tar Friuli Venezia Giulia, sentenza del 20 dicembre 2003 sul ricorso n. 297/01. Pres. e rel. Sammarco. L.S.A.L. (avv. R. Russi) – Min. interno e Questura di Pordenone. (2/2004) La ricorrente, cittadina colombiana, titolare di un permesso di soggiorno per motivi di lavoro subordinato nel settore dello spettacolo, in data 29.6.2000 chiedeva la concessione della carta di soggiorno prevista dall’art. 9 del D.Lgvo n. 286/1998. Il Questore di Pord...
Tar Friuli Venezia Giulia, sentenza del 20 dicembre 2003

20/6/2003 - Italiana - Amministrativo - TAR
È illegittima la revoca della carta di soggiorno rilasciata al coniuge del cittadino italiano quando non sia adeguatamente contestato lo stato di convivenza. (4/2003) Tar Emilia-Romagna, sez. 1ª, sentenza n. 812 del 20 giugno 2003. Pres. Perticone, rel. Calderoni. B.V. – Questura di Ravenna. Ravvisata la sussistenza dei presupposti per addivenire ad una immediata pronuncia di accoglimento del ricorso, e ciò alla stregua delle seguenti considerazioni: a) la ricorrente ha ottenuto il rilascio della carta di soggiorno per motivi familiari, conseguenti al matrimonio dalla stessa contratto (l...
Tar Emilia-Romagna, sez. 1ª, sentenza n. 812 del 20 giugno 2003

19/5/2003 - Italiana - Amministrativo - TAR
È illegittimo il diniego di rilascio della carta di soggiorno adottato a causa dell’esistenza, al momento dell’adozione del provvedimento, di una richiesta di decreto penale in quanto la stessa non costituisce motivo ostativo al rilascio. (3/2003) Tar Toscana, Sez. I, sentenza del 19 maggio 2003, n. 2357 Reg. Ric. Pres. ed est. Vacirca. D.M.L. – Min. interno ed altri. Fatto e diritto Considerato che il ricorrente ha impugnato il diniego della carta di soggiorno, motivato con la sussistenza della causa ostativa prevista dall’articolo 9, c. 3, D.Lgs. n. 286 del 1998, che così dispone: ...
Tar Toscana, Sez. I, sentenza del 19 maggio 2003, n. 2357

5/5/2003 - Italiana - Amministrativo - TAR
Il solo arresto, sia pure per un grave reato, non costituisce motivo per la revoca della carta di soggiorno in quanto l’articolo 9 del D.Lgs. n. 286 del 1998 prevede che nei confronti dello straniero titolare della carta, qualora ritenuto persona socialmente pericolosa, si proceda con l’espulsione. (3/2003) Tar Emilia Romagna, Bologna, Sez. I, sentenza 5 maggio 2003 n. 545. Pres. Perricone, rel. Trizzino. R. K. – Min. interno ed altri. Considerato in fatto Oggetto del presente ricorso è il provvedimento del Questore di Ravenna 13.1.2002 con il quale è stata revocata al ricorrente la ca...
Tar Emilia Romagna, Bologna, Sez. I, sentenza 5 maggio 2003 n. 545