< Torna all’indice di ricerca

Risultati della ricerca per: “Carta di soggiorno (Permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo)”

Sono state trovate 370 decisioni - pagina Pagina 33 di 37

13/11/2006 - Italiana - Amministrativo - TAR
È legittimo il provvedimento di revoca della carta di soggiorno rilasciata alla ricorrente a seguito di matrimonio con cittadino italiano, e motivato in riferimento all’accertata assenza della stessa dalla casa coniugale. Il requisito della convivenza è infatti richiesto non solo per il rilascio della carta di soggiorno, ma anche per la sua conservazione. Il fatto che la carta di soggiorno non sia soggetta a rinnovo, ma sia rilasciata a tempo indeterminato, non implica il fatto che ove vengano meno i presupposti che ne hanno legittimato il rilascio, l’Autorità amministrativa non possa l...
Tar Piemonte, Sez. II, Sent. n. 4166 del 13 Novembre 2006

28/10/2006 - Italiana - Amministrativo - TAR
È illegittimo il provvedimento di diniego della concessione della carta di soggiorno e contenente altresì la revoca del permesso di soggiorno con contestuale ordine di lasciare il territorio nazionale, motivato in riferimento al presunto esercizio, da parte della richiedente, dell’attività di meretricio. In considerazione del fatto che nei confronti della stessa non è stato avviato alcun procedimento per il reato ipotizzato, né tanto meno emessa sentenza di condanna, le due segnalazioni della polizia secondo le quali la ricorrente risultava in compagnia di persona maggiorenne non sono s...
Tar Piemonte, Sez. II, Sent. n. 2988 del 19 luglio 2006

25/10/2006 - Italiana - Amministrativo - TAR
È illegittimo il provvedimento di rifiuto della carta di soggiorno motivato con riferimento all’emissione nei confronti della richiedente di una richiesta di decreto penale di condanna da parte del Pubblico Ministero ex art. 459 c.p.p. La semplice richiesta di un decreto penale di condanna può considerarsi equivalente ad una denuncia e pertanto non idonea a giustificare il diniego impugnato ai sensi dell’art. 9, comma 3, del D.Lgs. 286/98, che richiede, quantomeno, che verso il richiedente sia stato disposto il rinvio a giudizio. Tar Friuli – Venezia Giulia, Sent. n. 692 del 25 ottobre...
Tar Friuli – Venezia Giulia, Sent. n. 692 del 25 ottobre 2006

10/8/2006 - Italiana - Amministrativo - TAR
È rigettato il ricorso presentato da una famiglia albanese e teso al risarcimento dei danni patrimoniali e non patrimoniali per il ritardo nella concessione della carta di soggiorno e per il gravoso iter burocratico imposto loro dalla questura convenuta. Non sono risarcibili gli asseriti danni patrimoniali derivanti dal mancato esercizio di attività lavorativa, atteso che, per poter richiedere la carta di soggiorno, il richiedente deve essere titolare di un permesso di soggiorno che consente un numero indeterminato di rinnovi; tale titolo, posseduto dal ricorrente, era certamente idoneo all...
Tar Umbria, Sent. n. 414 del 10 agosto 2006

27/7/2006 - Italiana - Amministrativo - TAR
È illegittimo il decreto di annullamento della carta di soggiorno motivato dalla mancanza dei necessari redditi per il mantenimento del richiedente e della sua famiglia. La P.A. ha infatti omesso di richiedere la produzione della documentazione atta a dimostrare il possesso dei suddetti redditi. È altresì insufficiente l’ulteriore riferimento generico al pericolo per la pubblica sicurezza posto a base del decreto per cui è causa. Infine, se anche il termine di 90 giorni previsto per la definizione del procedimento è da ritenersi meramente ordinatorio, tuttavia i 9 mesi occorsi nel caso ...
Tar Abruzzo, L’Aquila, Sent. n. 621 del 27 luglio 2006

27/7/2006 - Italiana - Amministrativo - TAR
È illegittimo il provvedimento di revoca della carta di soggiorno motivato con riferimento alla condanna del ricorrente per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. La P.A. ha infatti omesso di comunicare all’interessato l’avvio del procedimento di revoca, impedendogli così di partecipare ad esso e di presentare le proprie osservazioni. È di conseguenza illegittimo l’ulteriore decreto che ha negato la concessione della carta di soggiorno in via derivata alla moglie e al figlio del ricorrente, motivato unicamente con riferimento alla revoca della carta di soggiorno del medesimo...
Tar Piemonte, Sez. II, Sent. n. 3134 del 27 luglio 2006

25/7/2006 - Italiana - Amministrativo - TAR
È illegittimo il provvedimento di diniego della carta di soggiorno motivato dalla presenza in capo al richiedente di una condanna ex art. 9, comma 3, del D.Lgs. 286/98. La citata disposizione non è tuttavia applicabile al ricorrente poiché egli è stato condannato per il reato di dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture, con l’attenuante però dell’ammontare degli elementi passivi fittizi indicati in misura inferiore all’importo specificamente previsto per il suo riconoscimento. La minor gravità del fatto, punibile fino a due anni di reclusione, esclude l’applicabilità al...
Tar Veneto, Sez. III, Sent. n. 2253 del 25 luglio 2006

8/6/2006 - Italiana - Amministrativo - TAR
È illegittimo il diniego della concessione della carta di soggiorno motivato con riferimento alla titolarità, da parte del richiedente, di un contratto di lavoro a tempo determinato che, in quanto tale, non consentirebbe un numero indeterminato di rinnovi come richiesto dall’art. 9, comma 1, del D.Lgs. 286/98. Tale interpretazione della norma citata è ingiustificatamente restrittiva, non essendo in alcun modo specificato che il rapporto di lavoro debba essere a tempo indeterminato e non potendosi escludere che un contratto a tempo determinato possa essere rinnovato per un numero indetermi...
Tar Veneto, Sez. III, Sent. n. 3213 del 8 giugno 2006

3/5/2006 - Italiana - Amministrativo - TAR
È illegittimo il provvedimento di revoca della carta di soggiorno emesso nei confronti del cittadino straniero nei confronti del quale sono stati emessi provvedimenti restrittivi della libertà personale, in quanto non sufficienti ai fini dell’emissione del provvedimento per cui è causa, atteso che l’art. 9, comma 3, del D.Lgs. 286/98 richiede che sia stata emessa una sentenza di condanna. Tar Veneto, Sez. III, Sent. n. 1440 del 3 maggio 2006, Pres. De Zotti, Rel. Gabbricci. O.S.C. – Ministero dell’interno. Sul ricorso n. 769/2006, proposto da O. S. C., rappresentato e difeso dagli a...
Tar Veneto, Sez. III, Sent. n. 1440 del 3 maggio 2006

20/4/2006 - Italiana - Amministrativo - TAR
È legittimo il provvedimento con il quale è stato negato il rilascio della carta di soggiorno al cittadino extracomunitario nei cui confronti risulta emessa una sentenza di condanna con il rito di cui agli artt. 444 e segg. c.p.p. per furto aggravato continuato, reato poi estinto ai sensi dell’art. 445 c.p.p.. L’estinzione del reato non può essere equiparata alla intervenuta riabilitazione ai fini del rilascio della carta di soggiorno pur in presenza di una sentenza di condanna a carico del richiedente, ex art. 9, comma 3, del D.Lgs. 286/98. Infatti, pur essendo medesimi gli effetti, ne...
Tar Lombardia, Sez. di Brescia, Sent. n. 406 del 20 aprile 2006