< Torna all’indice di ricerca

Risultati della ricerca per: “Carta di soggiorno (Permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo)”

Sono state trovate 370 decisioni - pagina Pagina 32 di 37

11/7/2007 - Italiana - Amministrativo - TAR
È legittimo il provvedimento di diniego della concessione della carta di soggiorno e di revoca del permesso di soggiorno fin allora detenuto dallo straniero condannato per un reato afferente agli stupefacenti. Il provvedimento impugnato è correttamente motivato con riferimento alla detta condanna. Inoltre, i nuovi elementi addotti dal difensore ai sensi dell’art. 5, comma 5, del D.Lgs. 286/98 non sono idonei a “compensare” gli elementi negativi a sfavore dello straniero. L’articolo citato va letto nel senso che “i nuovi elementi”, che possono sopraggiungere e che vanno considerat...
Tar Campania, Sez. VI di Napoli, Sent. n. 7259 del 11 luglio 2007

4/6/2007 - Italiana - Amministrativo - TAR
È illegittimo il provvedimento di revoca della carta di soggiorno concessa a seguito del matrimonio della ricorrente con un cittadino italiano motivato con riferimento ad “accertamenti” dai quali sarebbe emerso che i coniugi avevano interrotto la convivenza. Il provvedimento impugnato è assolutamente carente in motivazione poiché non consente di risalire né agli autori dell’accertamento, né agli atti che li contengono, né al loro contenuto. Tar Piemonte, Sez. II, Sent. n. 2544 del 4 Giugno 2007, Pres. Calvo, Rel. Manca. I.B. – Ministero dell’interno, Questura di Torino. Sul ric...
Tar Piemonte, Sez. II, Sent. n. 2544 del 4 Giugno 2007

1/6/2007 - Italiana - Amministrativo - TAR
È illegittimo il provvedimento di revoca della carta di soggiorno motivato con riferimento alla presunta falsità della documentazione relativa al rapporto di lavoro con una ditta dichiarata fallita. Invero, il rilascio del titolo di soggiorno e la relativa documentazione risalgono ad un periodo precedente, anche se di pochi mesi, alla dichiarazione di fallimento del datore di lavoro. L’A., inoltre, ha omesso di considerare che l’interessato ha successivamente intrapreso un’attività di lavoro autonomo. Tar Umbria, sentenza n. 476 del 1 giugno 2007, Pres. Lignani, Rel. Ungari. M.L. – ...
Tar Umbria, sentenza n. 476 del 1 giugno 2007

29/5/2007 - Italiana - Amministrativo - TAR
È illegittimo il provvedimento di rigetto della richiesta della carta di soggiorno presentata dalla cittadina straniera, già titolare di carta di soggiorno, a favore del coniuge a sua volta titolare di permesso di soggiorno per lavoro subordinato. È vero che l’art. 9, comma 1, del D.Lgs. 286/98 afferma che la carta di soggiorno può essere richiesta a favore dei familiari di cui all’art. 29 del D.Lgs. citato, ossia ai familiari che abbiano effettuato il ricongiungimento con il richiedente, ma il medesimo articolo non vieta espressamente che il familiare non possa essere titolare di un p...
Tar Abruzzo, Sez. I, Sent. n. 265 del 29 Maggio 2007

22/5/2007 - Italiana - Amministrativo - Consiglio di Stato
È legittimo il provvedimento di diniego del rilascio della carta di soggiorno opposto al cittadino extracomunitario nei cui confronti sia stata pronunciata sentenza ex art. 444 c.p.p.. Tale automatismo non si pone in contrasto con i diritti di libertà personale. La ratio dell’art. 9 del D.Lgs. 286/98 è di non consentire la permanenza sul territorio nazionale dei soggetti con precedenti penali. E non vi è dubbio che una sentenza di condanna per patteggiamento implichi un’ammissione di responsabilità ed escluda, allo stesso tempo, la possibilità per il giudice di emettere una sentenza ...
Consiglio di Stato, Sez. VI, Decisione n. 2592 del 22 Maggio 2007

19/3/2007 - Italiana - Amministrativo - TAR
È illegittimo il provvedimento di diniego di rilascio della carta di soggiorno motivato con riferimento al fatto che il reddito dichiarato dal richiedente non è sufficiente in relazione al suo nucleo familiare, formato, come risulta dal primo stato di famiglia presentato a corredo della domanda, da sette persone. L’A. ha omesso di tenere in considerazione le informazioni successivamente presentate, relative al ritorno in Cina dei genitori precedentemente a carico del richiedente, e la necessità di cumulare al suo reddito quello della moglie, stabilmente convivente con lui e con i loro fig...
Tar Sicilia, Sez. II di Palermo, Sent. n. 928 del 19 marzo 2007

15/3/2007 - Italiana - Amministrativo - TAR
È illegittimo il provvedimento di revoca della carta di soggiorno opposto alla cittadina extracomunitaria non rientrante in nessuno dei casi previsti dall’art. 9, comma 3, del D.lgs. 286/98 per la revoca del titolo. La titolare, infatti, era stata sottoposta a provvedimento di custodia cautelare in carcere per detenzione di sostanze stupefacenti di tipo cocaina, a scopo di cessione a terzi e in concorso con altre persone, ma non aveva subito una pronuncia di condanna per il reato contestato. Avrebbe potuto invece trovare applicazione il comma 5 dell’articolo citato, che prevede l’espuls...
Tar Emilia – Romagna, Sez. I di Bologna, Sent. n. 284 del 15 marzo 2007

12/2/2007 - Italiana - Amministrativo - TAR
Sono rigettate le domande di risarcimento danni e di annullamento del provvedimento di diniego dell’ammissione alle agevolazioni previste per l’autoimprenditorialità e l’autoimpiego della cittadina straniera intenzionata ad aprire un’attività in franchising, a motivo del mancato possesso della carta di soggiorno. Il provvedimento fa riferimento in motivazione alla precedente formulazione dell’art. 9 del D.Lgs. 286/98, il quale al comma 4, lett. c) consentiva l’accesso ai servizi e alle prestazioni erogate dalla P.A. ai soli titolari di carta di soggiorno. Tar Emilia-Romagna, Sez....
Tar Emilia-Romagna, Sez. I, Sent. n. 158 del 12 febbraio 2007

15/11/2006 - Italiana - Amministrativo - TAR
È illegittimo il provvedimento di diniego della concessione della carta di soggiorno motivato con riferimento alla mancata dimostrazione di un reddito sufficiente al proprio sostentamento. L’A. non ha considerato idonea a tal fine la produzione di un’attestazione rilasciata dalla FAO da cui risulti una pensione annua di un importo ben superiore a quello dell’assegno sociale. Dalla lettera dell’art. 16, comma 3, del decreto di attuazione del T.U. immigrazione, che prescrive la produzione della dichiarazione dei redditi o del modello CUD, non può desumersi che siano esclusi altri mezzi...
Tar Lazio, Sez. II quater, Sent. n. 565 del 15 novembre 2006

15/11/2006 - Italiana - Amministrativo - TAR
È illegittimo il provvedimento di diniego della concessione della carta di soggiorno opposto alla cittadina extracomunitaria ex dipendente della FAO e motivato con riferimento alla mancata dimostrazione del reddito richiesto. La ricorrente ha invero prodotto un attestato della Cassa di Previdenza ONU certificante la titolarità di una pensione di ammontare ben superiore al reddito richiesto dalla legge. Deve ritenersi che la dimostrazione dei redditi posseduti possa avvenire non soltanto attraverso la presentazione della dichiarazione dei redditi, specie in quei casi in cui ciò sia impossibi...
Tar Lazio, Sez. II quater, Sent. n. 565 del 15 novembre 2006