< Torna all’indice di ricerca

Risultati della ricerca per: “Carta di soggiorno (Permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo)”

Sono state trovate 390 decisioni - pagina Pagina 27 di 39

17/3/2012 - Italiana - Civile - Merito
Va accolta la domanda cautelare proposta contro il bando di un concorso per assunzione a tempo indeterminato per 31 posti di collaboratore professionale sanitario-infermiere cat. D del ruolo sanitario indetto dalla Asl che esclude i cittadini extracomunitari privi del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo. Infatti per la categoria degli infermieri professionali, deve ritenersi che il cittadino extracomunitario sia titolare di un vero e proprio diritto soggettivo ad essere ammesso all’impiego in questione, a parità di tutti gli altri requisiti, con il cittadino italiano ...
Tribunale Trieste, sez. lavoro, decreto del 17 marzo 2012

13/3/2012 - Italiana - Amministrativo - TAR
Va accolto il ricorso contro la revoca della carta di soggiorno di cui il ricorrente era titolare in considerazione della sentenza di condanna per il reato di cui all’art. 474 cp. Infatti il provvedimento di revoca della carta di soggiorno impugnato, essendo fondato sulla sola considerazione del precedente penale del ricorrente, isolatamente considerato, ed in carenza di puntuale accertamento sulla pericolosità del richiedente, risulta adottato in applicazione di un meccanismo di automatismo preclusivo che non opera nei confronti dei lungo soggiornanti. Tar Lazio, sez. II-quater, sent. n. 2...
Tar Lazio, sez. II-quater, sent. n. 2482 del 13 marzo 2012

13/3/2012 - Italiana - Civile - Merito
Deve essere rigettato il ricorso e, quindi, confermato l’impugnato provvedimento con il quale il Questore ha rigettato l’istanza di rilascio di permesso di soggiorno CE, per soggiornanti di lungo periodo per motivi familiari. Infatti, il titolo in base al quale attualmente il ricorrente risiede legittimamente nel territorio nazionale è il permesso di soggiorno rilasciato a seguito del suo rientro in Italia avvenuto nel 2007, avente validità dal 21 maggio 2008 al 16 settembre 2008. Tale titolo è diverso e sostituisce quello in origine posseduto dal ricorrente ed è, quindi, sulla base di...
Tribunale di Viterbo, sez. staccata Montefiascone, ord. del 13 marzo 2012

13/3/2012 - Italiana - Civile - Merito
È infondato il ricorso presentato per ottenere l’annullamento del decreto questorile di rigetto dell’istanza di rilascio di permesso di soggiorno CE, per soggiornanti di lungo periodo per motivi familiari, motivato dalla mancata permanenza della richiedente sul territorio nazionale da almeno cinque anni e dal mancato superamento del test della lingua italiana. Infatti, la richiesta del permesso di soggiorno prevista dall’art. 9 del d.lgs. n. 286/1998 deve pervenire dal capo famiglia (cioè da persona che ha un reddito tale da poter mantenere il proprio nucleo familiare) alla presenza di...
Tribunale di Viterbo, sez. staccata Montefiascone, ord. del 13 marzo 2012

8/3/2012 - Italiana - Amministrativo - TAR
Deve essere accolta l’istanza cautelare e, per l’effetto, è sospeso il provvedimento con il quale veniva rigettata l’istanza di rilascio di permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo in quanto la circostanza che lo straniero sia titolare (anche) di un rapporto di lavoro a tempo determinato non può costituire motivazione sufficiente per negare il rilascio del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo. Tar Piemonte, sez. II, ord. n. 169 dell’8 marzo 2012. Visti il ricorso e i relativi allegati; Vista la domanda di sospensione dell'esecuzione del provved...
Tar Piemonte, sez. II, ord. n. 169 dell’8 marzo 2012

5/3/2012 - Italiana - Civile - Merito
Deve essere accolto il ricorso e, dunque, rilasciato il permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo a favore del ricorrente in quanto il diniego di rilascio opposto dalla questura, motivato dal mancato possesso da almeno 5 anni di permesso di soggiorno in corso di validità, è illegittimo. Infatti, secondo l’art. 9 co. 1 T.U. Immigrazione, il cittadino straniero in possesso dei requisiti di cui al primo comma dell’art. 9 può richiedere il permesso in questione non solo per sé, ma anche per i familiari indicati nella norma e i requisiti previsti devono sussistere in capo a...
Tribunale di Rovereto, sez. civile, ord. del 5 marzo 2012

2/3/2012 - Italiana - Amministrativo - TAR
Deve essere accolto il ricorso avverso il provvedimento con cui il Questore ha rigettato l’istanza di rilascio di permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo, motivato dall’esistenza di una sentenza di applicazione della pena emessa per i delitti di cui all’art. 474, comma 2 e 648 c.p. Infatti l’amministrazione deve effettuare una valutazione discrezionale sulla pericolosità sociale dell’istante e sulla sua personalità, tenendo anche conto della durata della permanenza sul territorio dello Stato dello straniero, senza poter ricorrere agli automatismi previsti dagli a...
Tar Lazio, sez. II-quater, sent. n. 2143 del 2 marzo 2012

16/2/2012 - Italiana - Amministrativo - Consiglio di Stato
Non può essere accolto l’appello presentato contro la pronuncia del Tar che ha respinto il ricorso avverso il provvedimento con il quale il questore di Treviso ha dichiarato irricevibile la richiesta di rilascio della carta di soggiorno e l’istanza di permesso di soggiorno. In merito il questore ha ritenuto giustamente che facesse difetto in capo all’istante un regolare permesso di soggiorno, essendo l’interessato in possesso al momento della richiesta solo di un permesso per motivi di giustizia, ossia finalizzato alla celebrazione del giudizio amministrativo di impugnazione del prece...
Consiglio di Stato, sez. III, sent. n. 832 del 16 febbraio 2012

13/2/2012 - Italiana - Civile - Merito
La nozione di “coniuge”, prevista dall’art. 2, comma 2, lettera a) della direttiva 2004/38/CE e dalla norma nazionale di attuazione (d.lgs. n. 30 del 2007), non è riferibile solo ai membri di coppie sposate di diverso genere. Di conseguenza, lo straniero che abbia contratto matrimonio con cittadino italiano dello stesso sesso in Spagna, ove la legislazione espressamente contempla tale vincolo matrimoniale, ha diritto di soggiornare in Italia in qualità di familiare in quanto la normativa nazionale estende ai cittadini italiani ed ai loro familiari le prerogative previste in favore dei ...
Tribunale di Reggio Emilia, sez. I civile, ord. del 13 febbraio 2012

5/12/2011 - Italiana - Amministrativo - TAR
È illegittimo il provvedimento di diniego del rilascio del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo fatto derivare, in maniera automatica, da una sentenza di condanna riportata dal ricorrente per il reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, per aver favorito l’ingresso in Italia del fratello minore. Ai sensi dell’art. 9, comma 4, del d.lgs. 286/98, la condanna non può considerarsi automaticamente ostativa, costituendo mero indice presuntivo sul quale deve innestarsi una più complessiva valutazione sulla pericolosità sociale dell’interessato. Ciò val...
Tar Sardegna, sez. II, sent. n. 1188 del 5 dicembre 2011