< Torna all’indice di ricerca

Risultati della ricerca per: “Carta di soggiorno (Permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo)”

Sono state trovate 367 decisioni - pagina Pagina 3 di 37

20/1/2022 - Europea - Diritto dell'Unione europea - Corte di giustizia dell’Unione europea
Qualsiasi presenza fisica sul territorio dell’Unione europea nell’arco di dodici mesi consecutivi, anche qualora sia di qualche giorno soltanto, è sufficiente a impedire la revoca del permesso per soggiornanti di lungo periodo ai sensi dell’art. 9, par. 1, lett. c), direttiva 2003/109/CE, come risulta dal tenore letterale della norma, dal contesto in cui s’inserisce (che ne impone l’interpretazione restrittiva) e dagli obiettivi perseguiti dalla direttiva, i quali esigono criteri certi e oggettivi in ordine ai requisiti per la perdita e il mantenimento dello status.[Si noti che, al ...
Corte di giustizia dell’Unione europea, 20 gennaio 2022, causa C-432/20, Landeshauptmann von Wien (Perte du statut de résident de longue durée)

7/1/2022 - Italiana - Amministrativo - TAR
In caso di atto “plurimotivato”, ciascuna delle ragioni esposte nel provvedimento è autonomamente idonea a sostenerlo, cosicché per ottenerne l’annullamento occorre che sia dimostrata l’insussistenza di ciascuna. Ne segue che è legittimo il provvedimento che nega il rilascio del permesso di soggiorno in ragione della fittizietà del rapporto di lavoro, della falsità del certificato di residenza e dell’irreperibilità dell’istante essendo accertata la falsità del certificato di residenza e senza tener conto delle sopravvenienze favorevoli inerenti agli altri elementi.TAR Campan...
TAR Campania, sez. VI, 7 gennaio 2022, n. 104

3/1/2022 - Italiana - Amministrativo - TAR
È illegittimo il decreto che trae automaticamente dall’assenza dello straniero dal territorio UE per un periodo continuativo eccedente i dodici mesi consecutivi la revoca del titolo per soggiornanti di lungo periodo, indipendentemente dall’eventuale giustificazione addotta al riguardo dall’interessato.TAR Lombardia, sez. III, 3 gennaio 2022, n. 5(n. 400) Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia(Sezione Terza) ha pronunciato la presente SENTENZA sul ricorso numero di registro generale 588 del 2021, proposto da-OMISSIS-, rappresentato e difeso dall'avvocato Teresa Rosalia, c...
TAR Lombardia, sez. III, 3 gennaio 2022, n. 5

28/12/2021 - Italiana - Amministrativo - Consiglio di Stato
Va riformata la decisione di prime cure che conferma la legittimità del diniego di rilascio del permesso per soggiornanti di lungo periodo adottato in via automatica per avere l’istante allegato un estratto contributivo INPS risultato alterato. La notizia di reato relativa alla presentazione di documentazione falsa o contraffatta a sostegno dell’istanza è sufficiente a determinare l’inammissibilità della domanda relativa al rilascio del titolo di soggiorno, ma l’amministrazione avrebbe dovuto comunque valutare la sussistenza dei presupposti per il rilascio di un diverso tipo di perm...
Consiglio di Stato, sez. III, 28 dicembre 2021, n. 8699

25/11/2021 - Italiana - Amministrativo - TAR
In materia di permesso di soggiorno di lungo periodo, deve tenersi conto dell’effettiva permanenza dell’istante sul territorio dello Stato, conferendo rilievo alla situazione di “lungosoggiornante di fatto”. Deve essere pertanto respinta la tesi dell’Amministrazione che attribuisce rilievo alla permanenza in Italia dello straniero che ha beneficiato della sanatoria del 2012 solo a far data dal momento in cui è cessata la condizione di irregolarità escludendo il periodo pregresso, atteso che proprio il provvedimento di sanatoria consente di ritenere che egli era sicuramente soggiorn...
TAR Campania, sez. VI, 25 novembre 2021, n. 7515

22/10/2021 - Italiana - Amministrativo - TAR
La mancata considerazione, da parte della PA, delle gravi condizioni di salute dello straniero (art. 32 Cost.) non inficia la legittimità del provvedimento di revoca del permesso per soggiornanti di lungo periodo adottato in seguito alla condanna per reati in materia di stupefacenti, dovendo le stesse essere esaminate nell’ambito di una eventuale richiesta finalizzata al rilascio del permesso di soggiorno per motivi di salute.[Nella fattispecie, che coinvolge uno straniero sottoposto a terapia antitumorale salvavita con esordio e cura della malattia verificatisi in Italia, tale richiesta po...
TAR Lombardia, sezione staccata di Brescia, sez. II, 22 ottobre 2021, n. 891

24/9/2021 - Italiana - Amministrativo - TAR
Ai fini del rilascio del permesso per soggiornanti di lungo periodo, il reddito minimo il cui possesso va dimostrato dall’interessato deve essere effettivo e provenire da fonte lecita, intendendosi per tale quello che residua dopo l’adempimento degli obblighi fiscali e previdenziali. È pertanto legittimo il provvedimento negativo opposto allo straniero che non è in regola con i versamenti contributivi e previdenziali.[Nella fattispecie, era in corso una procedura con Equitalia per un ammontare che superava i 20mila euro.]TAR Bologna, sez. I, 24 settembre 2021, n. 790(n. 393) Il Tribunale...
TAR Bologna, sez. I, 24 settembre 2021, n. 790

30/8/2021 - Italiana - Amministrativo - TAR
In materia di permesso per soggiornanti di lungo periodo, l’accertamento del requisito reddituale richiede una valutazione sul periodo pregresso ma anche un giudizio prognostico che consideri tutti gli elementi che possano dimostrare la perdurante futura diponibilità, da parte dell’interessato, di risorse economiche sufficienti, atteso che la finalità della normativa comunitaria (art. 5, par. 1, lett. a, direttiva 2003/109/CE) e nazionale (art. 9, co. 1, TUI e art. 16 d.p.r. n. 394/1999) consiste nell’assicurare che lo straniero non vada a gravare sul sistema sociale dello Stato ospita...
TAR Lombardia, sez. III, 30 agosto 2021, n. 1959

25/8/2021 - Italiana - Amministrativo - TAR
È legittimo il decreto che nega il rinnovo del permesso per lavoro subordinato invitando contestualmente il destinatario ad abbandonare il territorio nazionale entro 15 giorni avendo l’Amministrazione accertato che l’interessato possiede una doppia identità, doppio passaporto e doppio titolo di soggiorno, quello controverso con un’identità e un permesso per “lungosoggiornanti” – in corso di validità – con un’altra di cui è stata appurata la falsità. Tali circostanze, infatti, integrano una violazione grave, intollerabile e artificiosa dell’ordinamento giuridico nazional...
TAR Puglia, sede di Lecce, sez. III, 25 agosto 2021, n. 1299

9/7/2021 - Italiana - Amministrativo - TAR
La presentazione di documentazione falsa costituisce un motivo di per sé sufficiente per rifiutare il rilascio o il rinnovo del permesso di soggiorno, dovendo attribuirsi valore primario della genuinità dei dati presentati alla PA, presupposto indispensabile delle relazioni tra privato e pubblica Amministrazione. Non è pertanto censurabile il provvedimento che nega il rilascio del titolo per soggiornanti di lungo periodo per avere l’interessato presentato fatture disconosciute dall’emittente a sostegno della propria condizione reddituale, anche a fronte di un soggiorno prolungato sul te...
TAR Sardegna, sez. II, 9 luglio 2021, n. 539