< Torna all’indice di ricerca

Risultati della ricerca per: “Carta di soggiorno (Permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo)”

Sono state trovate 389 decisioni - pagina Pagina 16 di 39

5/4/2016 - Italiana - Amministrativo - TAR
È accolto il ricorso avverso la revoca del permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo, provvedimento motivato dalla condanna subita e dall’irreperibilità dello straniero. Infatti, il provvedimento impugnato, se eseguito, avrebbe determinato la separazione dello straniero dal proprio nucleo familiare e, in particolare, dal figlio di tre anni. Invero, ogni decisione sul rilascio e sul rinnovo del permesso di soggiorno di chi abbia legami familiari in Italia deve fondarsi su una attenta ponderazione della pericolosità concreta ed attuale dello straniero condannato, senza che il ...
Tar Lombardia, Brescia, sez. I, sent. n. 494 del 5 aprile 2016

30/3/2016 - Italiana - Civile - Merito
È dichiarato il carattere discriminatorio dell’esclusione della ricorrente, soggiornante di lungo periodo, da parte del Comune di Arezzo, dalla graduatoria del bando E.R.P, esclusione motivata dal mancato svolgimento di attività lavorativa o mancata iscrizione alle liste di collocamento alla data di pubblicazione del bando. Infatti, l’art 5 della l.reg. n. 96/1996 – ripreso nel bando comunale –, nel prevedere, quale requisito di partecipazione al bando di concorso in parola, anche l’esercizio di un’attività di lavoro quando il richiedente sia cittadino straniero, è in contrasto...
Tribunale di Arezzo, sez. civile, ord. del 30 marzo 2016

9/3/2016 - Italiana - Amministrativo - TAR
È respinto il ricorso avverso il rigetto della richiesta di rilascio di permesso di soggiorno Ue per soggiornanti di lungo periodo, diniego motivato con la duplice circostanza che lo straniero non era risultato effettivamente abitare presso l’alloggio dichiarato e che il sopraggiunto rapporto di lavoro si presentava fittizio e meramente strumentale all’ottenimento del titolo di soggiorno. Infatti, in assenza di documentazione utile a comprovare l’effettiva, e non solo nominale, disponibilità dell’alloggio (quali i pagamenti per l’utenza elettrica e per le spese condominiali), non ...
Tar Emilia Romagna, sez. I, sent. n. 291 del 9 marzo 2016

4/2/2016 - Italiana - Civile - Merito
Ha diritto a percepire l’assegno sociale ex art. 3, co. 6, l. n. 335/1995 la cittadina cinese, titolare di permesso di soggiorno per lungo soggiornanti, che si è vista rifiutare il beneficio richiesto da parte dell’Inps a causa della ritenuta inidoneità della dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà allegata alla domanda, in quanto la ricorrente avrebbe mancato di presentare una dichiarazione reddituale rilasciata dalle autorità del paese di origine (come richiesto dall’art. 3, d.P.R. n. 445/2000). Infatti, la norma richiamata è di natura amministrativa e di rango inferiore ri...
Tribunale di Brescia, sez. lavoro, sent. n. 167 del 4 febbraio 2016

2/2/2016 - Italiana - Amministrativo - Consiglio di Stato
È confermato in appello il diniego di rinnovo del permesso di soggiorno, diniego motivato dal fatto che lo straniero non aveva dimostrato di aver trovato un nuovo lavoro e di avere un reddito da lavoro sufficiente per vivere dignitosamente. Infatti, risulta chiaramente dal documento prodotto che il titolo rilasciato dalla p.a. allo straniero aveva scadenza quinquennale e, dunque, non poteva essere permesso di soggiorno di lungo periodo come sostenuto dal ricorrente. Se la clausola temporale fosse stata realmente errata o effettivamente illegittima, il ricorrente avrebbe avuto l’onere di chi...
Consiglio di Stato, sez. III, sent. n. 400 del 2 febbraio 2016

5/1/2016 - Italiana - Amministrativo - TAR
Va annullato il rigetto dell’istanza di rilascio del permesso di soggiorno per lungo soggiornanti, rigetto fondato sul fatto che l’istanza presentata era carente del certificato di avvenuto superamento dell’esame di lingua italiana. Infatti, le condizioni in cui si trova la ricorrente (di non più giovane età, nonché affetta da acufene bilaterale e diabete mellito di II grado) rientrano chiaramente in una delle ipotesi contemplate nel d.m. 4 giugno 2010 (il quale prevede l’esonero dal superamento dell’esame di conoscenza della lingua italiana con riferimento, tra l’altro, allo st...
Tar Lombardia, Brescia, sez. II, sent. n. 1 del 5 gennaio 2016

2/12/2015 - Italiana - Amministrativo - TAR
Va annullato il rigetto dell’istanza di rilascio del permesso di soggiorno per lungo soggiornanti, rigetto fondato, in un primo momento, sulla (ritenuta) inidoneità del permesso di soggiorno per lavoro rilasciato in casi particolari ex art. 27 TUI e comunque per la mancanza di continuità di un permesso di soggiorno da almeno cinque anni da parte dell’istante. Infatti, sul primo punto, nell’elenco delle tipologie di permesso di soggiorno di all’art. 9 co. 3 TUI, qualificati come casi di limitazione dell’applicabilità del beneficio di cui al comma 1, non è previsto il permesso di s...
Tar Toscana, sez. II, sent. n. 1659 del 2 dicembre 2015

26/11/2015 - Italiana - Amministrativo - TAR
È annullato il provvedimento con il quale è stata rigettata, dopo un’iniziale silenzio della p.a., l’istanza di rilascio del permesso di soggiorno per lungo soggiornanti, rigetto motivato dal fatto che la ricorrente avrebbe omesso di produrre la documentazione comprovante l’iscrizione alla Camera di commercio e l’Autorizzazione comunale allo svolgimento dell’attività di massaggiatrice olistica. Infatti, l’attività di centro massaggi svolta dalla ricorrente non è ascrivibile, come ritenuto erroneamente dalla p.a., alla categoria di “attività di estetista” (e, siccome attiv...
Tar Sicilia, sez. II, sent. n. 3023 del 26 novembre 2015

4/11/2015 - Italiana - Amministrativo - Consiglio di Stato
In riforma della sentenza appellata, va annullato il provvedimento di revoca del permesso di soggiorno per lungo soggiornanti, con contestuale rifiuto del permesso di soggiorno. Infatti, in base all’art. 9 TUI, ai fini della revoca del permesso per lungo soggiornanti (al di fuori delle ipotesi di acquisto fraudolento del titolo, di espulsione, di assenza dal territorio nazionale o di acquisto di analogo titolo da parte di altro Stato membro – ipotesi che nel caso di specie non rilevano), è sempre necessario un giudizio di pericolosità dello straniero, da effettuare tenendo anche conto de...
Consiglio di Stato, sez. III, sent. n. 5024 del 4 novembre 2015

30/10/2015 - Italiana - Civile - Cassazione
In tema di corresponsione dell’assegno sociale di cui alla l. n. 335/1995, art. 3, co. 6 (attribuito ai cittadini che abbiano compiuto 65 anni di età e siano privi di reddito), non è irragionevole la previsione di cui all’art. 80, co. 19, l. n. 388/2000, applicabile ratione temporis, che subordina il godimento per gli stranieri legalmente residenti in Italia alla titolarità del permesso di soggiorno Ue per lungo soggiornanti, indicativo del radicamento sul territorio, trattandosi di emolumento che prescinde dallo stato di invalidità e, pertanto, non investe la tutela di condizioni mini...
Cassazione civile, sez. lavoro, sent. n. 22261 del 30 ottobre 2015