< Torna all’indice di ricerca

Risultati della ricerca per: “Carta di soggiorno (Permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo)”

Sono state trovate 369 decisioni - pagina Pagina 13 di 37

8/11/2016 - Italiana - Amministrativo - TAR
Poiché l’art. 9, 1° comma, del d.lgs. 25 luglio 1998, n. 286 prevede la possibilità di rilascio del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo allo “straniero in possesso, da almeno cinque anni, di un permesso di soggiorno in corso di validità, che dimostra la disponibilità di un reddito non inferiore all'importo annuo dell'assegno sociale”, è legittimo e non censurabile il provvedimento con cui il Questore rigetta l’istanza di rilascio del permesso motivandolo con l’insussistenza del requisito del cd. reddito lecito sufficiente, risultante dalla sostanziale man...
Tar Toscana, sezione II, 8 novembre 2016, n. 1603

26/10/2016 - Italiana - Amministrativo - Consiglio di Stato
Il decreto con cui il Questore dispone la revoca del permesso di soggiorno Ue e il rifiuto del permesso di soggiorno nei confronti dello straniero, sulla base della sola condanna per un reato ostativo, è viziato da difetto di motivazione di istruttoria e da violazione del d.lgs. n. 286 del 1998, art. 9 e conseguentemente è nullo, non potendosi fondare la valutazione di pericolosità dell'immigrato sul riferimento tautologico ed esclusivo al reato commesso. L’art. 9, commi 4 e 7, in conformità ai principi della direttiva CE 2003/86, stabilisce infatti che, il Questore, in presenza di cause...
Consiglio di Stato, sez. III, 26 ottobre 2016, n. 4492

19/10/2016 - Italiana - Amministrativo - TAR
È illegittimo e va annullato il provvedimento con cui il Questore respinge l’istanza volta ad ottenere il rilascio del permesso di soggiorno Ue per soggiornati di lungo periodo e revoca il permesso di soggiorno, facendo esclusivo riferimento all’art. 4 comma 6 del d.lgs. 286/1998 nonché all’art. 5 comma 6 (trovandosi il soggetto in una posizione che non soddisfa le condizioni di soggiorno applicabili agli Stati aderenti al trattato Schengen) risultando il provvedimento viziato proprio per la mancanza di una qualsivoglia ponderazione comparativa tra la situazione particolare dell’inte...
Tar Calabria, sezione distaccata Reggio Calabria, 19 ottobre 2016, n. 1019

11/10/2016 - Italiana - Amministrativo - TAR
Ai fini del diniego del permesso di soggiorno Ue, la normativa impone una specifica valutazione sulla pericolosità del cittadino straniero che deve essere effettuata caso per caso, tenendo conto non soltanto del titolo di reato per il quale lo straniero è stato condannato, ma anche di tutti gli quegli elementi fattuali necessari al fine di addivenire ad un giudizio di pericolosità sociale ponderato e caratterizzato dalle specificità proprie della situazione in cui si trova ciascun cittadino straniero. (Nella circostanza la Questura si è limitata a riscontrare la condanna subita, peraltro ...
Tar Lazio, sez. I-Ter, 11 ottobre 2016, n. 10795

6/10/2016 - Italiana - Amministrativo - TAR
Ai fini del rilascio e del rinnovo del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo, il livello di reddito da lavoro autonomo non deve essere necessariamente posseduto in modo assoluto e ininterrotto se, a fronte di transitorie situazioni di difficoltà, siano valorizzabili fatti capaci di indicare una prospettiva di continuità ed autosufficienza economica. Tar Piemonte Torino, sez. II, 6 ottobre 2016, n. 1244 (n. 278) Sul ricorso numero di registro generale 525 del 2011, proposto da: (Omissis), rappresentato e difeso dall'avvocato Vittorio Pesavento C.F. (...), con domicilio el...
Tar Piemonte Torino, sez. II, 6 ottobre 2016, n. 1244

4/10/2016 - Italiana - Amministrativo - Consiglio di Stato
È confermato in appello il rigetto della richiesta di rilascio di permesso di soggiorno Ue per soggiornanti di lungo periodo, diniego motivato dal fatto che lo straniero, da un lato, non risulta effettivamente abitare presso l’alloggio dichiarato e, dall’altro, che il sopraggiunto rapporto di lavoro appare fittizio e finalizzato esclusivamente all’ottenimento del titolo di soggiorno. Infatti, in assenza di documentazione utile a dimostrare l’effettiva disponibilità dell’alloggio (quali i pagamenti per utenza elettrica e spese condominiali), non è provata la sussistenza di un requi...
Consiglio di Stato, sez. III, sent. n. 4084 del 4 ottobre 2016

4/8/2016 - Italiana - Amministrativo - TAR
È respinto il ricorso avverso i provvedimenti di revoca del permesso di soggiorno per lungo soggiornanti e l’ordine di espulsione dal territorio nazionale. Infatti, nel caso di specie, la p.a. ha provveduto alla comparazione, a mente dell’art. 9 TUI, come modificato dal d.lgs. 8 gennaio 2007, n. 3, degli elementi – familiari e lavorativi – a favore dello straniero i quali, però, sono risultati recessivi, secondo una valutazione discrezionale della p.a., rispetto alla indubbia pericolosità del ricorrente (condannato per reati inerenti agli stupefacenti). Tar Lazio, sez. I Ter, sent. ...
Tar Lazio, sez. I Ter, sent. n. 9134 del 4 agosto 2016

13/5/2016 - Italiana - Amministrativo - TAR
Va annullato il rigetto della domanda di conversione del permesso di soggiorno di lungo periodo, rigetto motivato col fatto che l’istante è segnalato in banca dati S.I.S. – segnalazione effettuata a cura delle autorità svizzere – il che renderebbe il ricorrente inammissibile nello spazio Schengen. Infatti, in tema di efficacia preclusiva delle segnalazioni ex art. 98 della Convenzione Schengen ai fini del conseguimento e mantenimento della titolarità del permesso di soggiorno, è ormai consolidato l’indirizzo giurisprudenziale il quale ritiene che l’esistenza dell’inserimento ...
Tar Lombardia, Brescia, sez. II, sent. n. 677 del 13 maggio 2016

20/4/2016 - Italiana - Amministrativo - TAR
È accolto il ricorso avverso il diniego di rinnovo del permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo, diniego fondato, tra l’altro, sulla tardività dell’istanza di rinnovo del titolo di soggiorno, sull’irreperibilità dell’interessata e sull’esistenza di una condanna per furto. Infatti, orientamento giurisprudenziale consolidato ritiene che, ove lo straniero abbia tardivamente proposto l’istanza di rinnovo, senza che nel periodo tra la scadenza del precedente permesso e la richiesta di rinnovo sia intervenuto alcun provvedimento, la p.a. è tenuta ad esaminare detta n...
Tar Campania, sez. VI, sent. n. 2005 del 20 aprile 2016

5/4/2016 - Italiana - Amministrativo - Consiglio di Stato
In riforma della sentenza appellata, va annullato il provvedimento di respingimento alla frontiera, motivato dalla mancanza di titolo di ingresso da parte dello straniero. Infatti, ai sensi del co. 9 dell’art. 9 TUI, allo straniero, cui sia stato revocato il permesso di soggiorno Ue per lungo soggiornanti e nei cui confronti non debba essere disposta l’espulsione è rilasciato un permesso di soggiorno per altro tipo. Ciò significa che, anche nei confronti dell’appellante, per poter negare il rilascio del permesso di soggiorno e disporre l’espulsione, la p.a. avrebbe dovuto esternare u...
Consiglio di Stato, sez. III, sent. n. 1327 del 5 aprile 2016