< Torna all’indice di ricerca

Risultati della ricerca per: “Asilo/Protezione umanitaria”

Sono state trovate 665 decisioni - pagina Pagina 1 di 67

13/3/2019 - Italiana - Costituzionale - Autorità varie
La Regione Emilia Romagna, premesso che le disposizioni in materia di immigrazione sono espressamente qualificate dal TUI come normazione di principio per le regioni in quanto «nelle materie di competenza legislativa delle regioni, le disposizioni del presente testo unico costituiscono principi fondamentali ai sensi dell'art. 117 della Costituzione» e che «per le materie di competenza delle regioni a statuto speciale e delle province autonome, esse hanno il valore di norme fondamentali di riforma economico-sociale della Repubblica», solleva questione di legittimità costituzionale su alcun...
Regione Emilia-Romagna, ricorso n. 11 del 13 marzo 2019

28/2/2019 - Italiana - Civile - Cassazione
In difetto della specifica allegazione della violazione dei diritti umani, non è possibile accogliere la domanda di protezione umanitaria del cittadino pakistano, proveniente dalla regione del Punjab ove si riscontra un forte impegno statuale antiterroristico iniziato fin dal 2016 che ha ridotto gli attacchi e le vittime tra i civili. Infine, il Punjab viene ritenuta zona di accoglienza per i profughi afghani e di altre aree del Pakistan.Corte di cassazione, sez. I, 28 febbraio 2019, n. 6061(n. 332) ORDINANZA sul ricorso proposto da M.F., domiciliato in Roma, Piazza Cavour, presso la Cancell...
Corte di cassazione, sez. I, 28 febbraio 2019, n. 6061

26/2/2019 - Italiana - Civile - Cassazione
Non vi è motivo di richiedere la protezione internazionale in Italia per il cittadino straniero che abbia la doppia cittadinanza, potendosi trasferire in ogni momento nel secondo Paese di cui abbia lo status civitatis.Corte di cassazione, sez. I, 26 febbraio 2019, n. 5675(n. 332) ORDINANZA su ricorso proposto da: U. S. elettivamente domiciliata in Iglesias Via Cappuccini 11 presso lo studio dell'Avv.to Duilio Balocco che la rappresenta e difende giusta procura speciale con atto separato allegato al ricorso; RICORRENTE Contro MINISTERO DELL'INTERNO in persona del Ministro pro tempore domicilia...
Corte di cassazione, sez. I, 26 febbraio 2019, n. 5675

26/2/2019 - Italiana - Civile - Cassazione
Premesso che l’omessa traduzione nella lingua conosciuta del provvedimento della Commissione territoriale non è rilevante in quanto la nullità del provvedimento stesso non esonera il giudice dall’obbligo di esaminare il merito della domanda, ai fini del rilascio del permesso di soggiorno per motivi umanitari non possono essere considerati isolatamente né il livello di integrazione dello straniero raggiunto in Italia né il contesto del Paese di partenza in assenza di specifica compromissione dei diritti umani nello stesso.Corte di cassazione, sez. I, 26 febbraio 2019, n. 5676(n. 332) SE...
Corte di cassazione, sez. I, 26 febbraio 2019, n. 5676

22/2/2019 - Italiana - Civile - Cassazione
Non soddisfa la previsione dell’articolo 366, primo comma, n. 3), cod. proc. civ. il ricorso per cassazione che non contenga l’esposizione chiara ed esauriente, sia pure non analitica o particolareggiata, dei fatti di causa, dalla quale devono risultare le reciproche pretese delle parti, con i presupposti di fatto e le ragioni di diritto che le giustificano, nonché lo svolgersi della vicenda processuale nelle sue articolazioni. La ripartizione dell'esposizione del fatto non può mai mancare nel ricorso per cassazione e deve rimanere per migliore intelligenza confinata in termini di tenden...
Corte di cassazione, sez. I, 22 febbraio 2019, n. 5356

21/2/2019 - Italiana - Amministrativo - TAR
L’art. 24, comma 2, del d.lgs. 19 novembre 2007 n. 251, che consente alla questura competente di rilasciare il titolo di viaggio sostitutivo del passaporto allo straniero titolare di status di rifugiato o protezione sussidiaria, stando a una lettura testuale della normativa in esame, non può essere esteso anche ai titolari di protezione umanitaria. Ciò soprattutto in considerazione del carattere temporaneo e minimale del permesso di soggiorno per motivi umanitari, non del tutto compatibile col diritto di circolazione ed espatrio che il titolo di viaggio rilasciato dalla Questura sembrerebb...
TAR Molise, sez. I, 21 febbraio 2019, n. 00065

19/2/2019 - Italiana - Civile - Cassazione
La normativa introdotta con il d.l. n. 113 del 2018, convertito nella l. n. 132 del 2018, nella parte in cui ha modificato la preesistente disciplina del permesso di soggiorno per motivi umanitari dettata dall’art. 5, c. 6, del d.lgs. n. 286 del 1998 e dalle altre disposizioni consequenziali, sostituendola con la previsione di casi speciali di permessi di soggiorno, non trova applicazione in relazione alle domande di riconoscimento di un permesso di soggiorno per motivi umanitari proposte prima dell’entrata in vigore (5 ottobre 2018) della nuova legge, le quali saranno pertanto scrutinate ...
Corte di cassazione, sez. I, sent. 19 febbraio 2019, n. 4890

12/2/2019 - Italiana - Civile - Cassazione
L’impugnazione avverso il provvedimento di revoca della ammissione al patrocinio a spese dello Stato in sede civile, ai sensi dell’art. 136 del d.P.R. 3 maggio 2002, n. 115, in mancanza di espressa previsione normativa, è rinvenibile nell’art. 170 del medesimo decreto che, pur rivolto a regolare l’opposizione ai decreti di pagamento in favore dell’ausiliario, del custode e delle imprese private incaricate della demolizione e riduzione in pristino, deve ritenersi estensibile alle opposizioni ai provvedimenti di revoca dell’ammissione al detto patrocinio deliberati dal giudice civil...
Corte di cassazione, sez. VI, 12 febbraio 2019, n. 3998

11/2/2019 - Italiana - Civile - Cassazione
L’opposizione avverso il diniego della protezione internazionale non si atteggia come un’impugnazione tecnicamente intesa, poiché l’autorità giudiziaria adita a seguito del diniego della domanda di riconoscimento di protezione internazionale non è vincolata ai motivi di opposizione ed è chiamata ad un completo riesame nel merito della domanda inizialmente inoltrata in sede amministrativa, ne deve conseguire, in assenza, peraltro, di qualsivoglia previsione legislativa contraria, la piena facoltà per il richiedente di allegare, innanzi al tribunale, fatti anche nuovi ed ulteriori ris...
Corte di cassazione, sez. VI, 11 febbraio 2019, n. 3935

5/2/2019 - Italiana - Civile - Cassazione
Non è pertinente la doglianza circa il mancato esercizio da parte del giudice di merito dell’attività di “cooperazione istruttoria” nella valutazione della sussistenza in concreto dei presupposti della protezione internazionale innanzi al giudizio di non credibilità della narrazione del ricorrente: la suddetta cooperazione consiste in una “integrazione del quadro probatorio prospettato dal richiedente” (art. 27, comma 1 bis, d.lgs. n. 25 del 2008,), che non può attivarsi in presenza di un giudizio di non credibilità consolidatosi per mancata o, come nella specie, inammissibile c...
Corte di cassazione, sez. VI, ord. 5 febbraio 2019, n. 3237