< Torna all’indice di ricerca

Risultati della ricerca per: “Immigrazione (in generale)”

Sono state trovate 88 decisioni - pagina Pagina 6 di 9

11/2/2010 - Italiana - Costituzionale - Autorità varie
Il Governo richiede alla Corte Costituzionale la declaratoria di illegittimità costituzionale della legge regionale della Regione Puglia n. 32 del 4 dicembre 2009, recante “Norme per l'accoglienza, la convivenza civile e l'integrazione degli immigrati in Puglia”, nella parte in cui, rivolgendosi genericamente agli immigrati presenti sul territorio regionale, estende anche agli irregolari gli interventi volti a garantire l'accesso degli stranieri ai servizi socio-assistenziali, socio-sanitari, all'abitazione, all'istruzione, alla formazione professionale, nonché il diritto di difesa e la ...
Presidente del Consiglio dei Ministri, Ricorso per questione di legittimità costituzionale del 11 fe

17/9/2009 - Italiana - Amministrativo - TAR
L’utilizzo della propria residenza per riunioni di adepti, a scopo religioso, culturale, associativo in genere, non è di per sé sufficiente a configurare un illecito edilizio suscettibile di essere sanzionato ai sensi dell’art. 31 del t.u. edilizia, né lo è lo svolgimento saltuario di pratiche di culto in un luogo strutturato e destinato ad abitazione. Tar Lombardia, Sez. II, Sent. n. 4665 del 17 settembre 2009, Pres. Rel. Spadavecchia. M.A. - Comune di Villasanta. Sul ricorso numero di registro generale 1980 del 2009, proposto da M. A., rappresentato e difeso dagli avv.ti Antonella Ma...
Tar Lombardia, Sez. II, Sent. n. 4665 del 17 settembre 2009

29/7/2009 - Italiana - Costituzionale - Autorità varie
Si chiede alla Corte Costituzionale di voler dichiarare l’illegittimità costituzionale della legge regionale della Regione Toscana n. 19/2009, recante «Norme per l'accoglienza, l'integrazione partecipe e la tutela dei cittadini stranieri nella Regione Toscana» nelle parti in cui violano la competenza statale in materia di immigrazione e di rapporti dello Stato con l'Unione europea, per contrasto con l’art. 117, comma 2, lettere a) e b) della Costituzione. Presidente del Consiglio dei Ministri, Ricorso per legittimità costituzionale n. 52 del 29 luglio 2009. Ricorso del Presidente del C...
Presidente del Consiglio dei Ministri, Ricorso per qlc n. 52 del 29 luglio 2009

28/7/2009 - Italiana - Costituzionale - Autorità varie
È ritenuta fondata la questione di legittimità costituzionale dell'art. 2, comma 1, lettera c), della legge regionale Marche n. 13/2009, recante «Disposizioni a sostegno dei diritti dell'integrazione dei cittadini stranieri immigrati», nella parte in cui individua tra i destinatari della legge, anche “i cittadini stranieri immigrati in attesa del procedimento di regolarizzazione”. La citata norma, recando misure a favore degli immigrati irregolari, eccede dalla competenza regionale, in quanto, disciplinando ed agevolando il soggiorno nel territorio nazionale degli stranieri non ancora ...
Presidente del Consiglio dei Ministri, Ricorso per qlc n. 51 del 28 luglio 2008

8/6/2009 - Italiana - Amministrativo - Consiglio di Stato
È confermata l’illegittimità del decreto flussi 2008 nella parte in cui consente ai soli stranieri titolari di carta di soggiorno di poter chiedere il nulla osta all’assunzione di lavoratori extracomunitari. Tale limitazione, oltre che essere estranea alla finalità del decreto sui flussi, contrasta con l’art. 22 del D.lgs n. 286/98, che prevede che ogni straniero “regolarmente soggiornante” -senza quindi alcuna limitazione di titolo- possa presentare la richiesta di nulla osta al lavoro. Consiglio di Stato, Sez. VI, Ordinanza n. 2845 dell’8 giugno 2009, Pres. Barbagallo, Rel. Ch...
Consiglio di Stato, Sez. VI, Ordinanza n. 2845 dell’8 giugno 2009

30/3/2009 - Italiana - Amministrativo - TAR
È legittima l’ordinanza con cui il Sindaco ha disposto la demolizione delle opere abusive e il ripristino dello stato dei luoghi di un edificio destinato al commercio all’ingrosso di prodotti agricoli, la cui destinazione d’uso sia stata abusivamente cambiata in quella di luogo di culto musulmano. Tar Trentino Alto Adige, Bolzano, Sent. n. 116 del 30 marzo 2009, Pres. Rossi Dordi, Rel. Pantozzi Lerjefors. P.F. – Comune di Salorno. Sul ricorso iscritto al n. 98 del registro ricorsi 2008 presentato da P. F., rappresentato e difeso dagli avv.ti Manfred Schullian e Alessandro Gabrielli, c...
Tar Trentino Alto Adige, Bolzano, Sent. n. 116 del 30 marzo 2009

14/1/2009 - Italiana - Amministrativo - TAR
È sospesa l’esecuzione del decreto flussi 2008 limitatamente alla parte in cui esige che i datori di lavoro siano in possesso della carta di soggiorno. Tale previsione è in contrasto con l’art. 22 del D.Lgs. 286/98, che richiede invece la sola regolarità del soggiorno in Italia. Tale limitazione, inoltre, persegue finalità estranee a quelle assegnate al decreto flussi dall’art. 3, comma 4, del citato d.lgs. 286/98. Tar Lazio, Sez. I, Ordinanza n. 206 del 14 gennaio 2009, Pres. Giovannini, Rel. Martino. L.H. ed altri – Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero dell’interno....
Tar Lazio, Sez. I, Ordinanza n. 206 del 14 gennaio 2009

12/11/2008 - Italiana - Amministrativo - TAR
È legittima l’ordinanza commissariale con la quale è stata disposta la revoca dell’autorizzazione, concessa all’impresa aggiudicatrice di un appalto, per l’affidamento in subappalto alla ricorrente di alcune lavorazioni. L’art. 75, co. 1, d.P.R. 554/1999, regolamento di attuazione della legge quadro in materia di lavori pubblici, stabilisce che sono esclusi dalla partecipazione alle procedure di affidamento degli appalti e delle concessioni e non possono stipulare i relativi contratti i soggetti che hanno commesso gravi infrazioni debitamente accertate alle norme in materia di sicu...
Tar Lazio, Sez. I, Sent. n. 10059 del 12 novembre 2008

7/11/2008 - Italiana - Costituzionale - Corte costituzionale
È inammissibile il conflitto di attribuzioni tra poteri dello Stato sollevato dalla Procura di Pistoia in relazione al decreto dell'allora Ministro di grazia e giustizia del 10 luglio 1971 ed alla circolare dello stesso Ministro del 6 febbraio 1978, con i quali sono state delegate alle Procure della Repubblica le funzioni amministrative di legalizzare le firme sugli atti e i documenti formati nello Stato e da valere all'estero davanti ad autorità estere e di deliberare le apostille, distogliendo così le Procure dall’esercizio dell’azione penale. La Procura della Repubblica presso il Tri...
Corte Costituzionale, Ordinanza n. 366 del 7 novembre 2008

22/9/2008 - Italiana - Amministrativo - Consiglio di Stato
È legittimo il provvedimento che ha negato alla cittadina straniera di prestare garanzia per l’accesso al lavoro di un suo connazionale, a motivo dell’esaurimento delle quote di ingresso al momento della integrazione, da parte della richiedente, della documentazione inerente il possesso di adeguato reddito. Non ha alcun rilievo che al momento della presentazione dell’istanza fossero ancora disponibili quote d’ingresso. Il provvedimento è infatti adottato in base al principio tempus regit actum. Consiglio di Stato, Sez. VI, Decisione n. 4552 del 22 settembre 2008, Pres. Barbagallo, Re...
Consiglio di Stato, Sez. VI, Decisione n. 4552 del 22 settembre 2008