< Torna all’indice di ricerca

Risultati della ricerca per: “Immigrazione (in generale)”

Sono state trovate 88 decisioni - pagina Pagina 5 di 9

23/3/2011 - Italiana - Amministrativo - TAR
È annullata l’ordinanza del Sindaco del Comune di Venezia che vieta il trasporto senza giustificato motivo di mercanzia in grandi sacchi di plastica e borsoni nel centro storico del Comune di Venezia. In assenza di esigenze contingibili ed urgenti, non è possibile per gli atti amministrativi introdurre fattispecie di illecito amministrativo non supportate da un fondamento legislativo. Tar Veneto, Sez. III, Sent. n. 487 del 23 marzo 2011, Pres. Di Nunzio, Rel. Mielli. Associazione dei Venditori Ambulanti Immigrati con licenza di commercio itinerante ed altri – Comune di Venezia, Ministero...
Tar Veneto, Sez. III, Sent. n. 487 del 23 marzo 2011

29/12/2010 - Italiana - Penale - Cassazione
In tema di mandato d’arresto europeo, il requisito della motivazione del provvedimento cautelare in base al quale il mandato è stato emesso non può essere parametrato alla nozione ricavabile dalla tradizione giuridica italiana, che richiede l’esposizione logico-argomentativa del significato e delle implicazioni del materiale probatorio, dovendosi ritenere sufficiente che l’autorità giudiziaria emittente abbia dato “ragione” del provvedimento adottato, il che può realizzarsi anche attraverso la puntuale allegazione delle evidenze fattuali a carico della persona di cui si richiede ...
Corte di cassazione, sez. VI penale, 29 dicembre 2010, n. 45668

27/11/2010 - Italiana - Amministrativo - Consiglio di Stato
È accolto il ricorso in appello del Comune di Pusterlengo e per l’effetto è legittima l’ordinanza che ha ingiunto la demolizione di opere abusive e il ripristino della destinazione d'uso artigianale dell’immobile condotto in locazione da un’associazione culturale che vi ha stabilito la propria sede per la pratica, tra l’altro, del culto islamico. In applicazione della legge regionale Lombardia n. 12 del 2006, i mutamenti di destinazione d'uso di immobili, anche non comportanti la realizzazione di opere edilizie, finalizzati alla creazione di luoghi di culto e luoghi destinati a cen...
Consiglio di Stato, Sez. IV, Sent. n. 8298 del 27 novembre 2010

22/10/2010 - Italiana - Costituzionale - Corte costituzionale
Sono parzialmente accolte le numerose eccezioni di illegittimità costituzionale della legge regionale della Regione Puglia n. 32/2009, contenente “Norme per l’accoglienza, la convivenza civile e l’integrazione degli immigrati in Puglia”. In particolare, è fondata, in relazione all’art. 117 della Costituzione, l’eccezione di legittimità costituzionale dell’art. 1, comma 3, lettera h), in base al quale le politiche della Regione sono finalizzate, tra l’altro, «a garantire la tutela legale, in particolare l’effettività del diritto di difesa, agli immigrati presenti a qualun...
Corte Costituzionale, Sent. n. 299 del 22 ottobre 2010

22/7/2010 - Italiana - Costituzionale - Corte costituzionale
È estinto il giudizio di legittimità promosso dallo Stato nei confronti della Regione Marche avente ad oggetto la legittimità costituzionale degli articoli 2, comma 1, lettera c), 11, 12, 13, 14, comma 1, e 16 della legge della Regione Marche n. 13 del 2009, recante “Disposizioni a sostegno dei diritti dell’integrazione dei cittadini stranieri immigrati”. Tale legge prevedeva interventi anche a favore di stranieri in attesa del procedimento di regolarizzazione, nonché l’adozione di qualsiasi strumento atto ad evitare l’istituzione sul proprio territorio di CIE. Poiché la Regione...
Corte Costituzionale, Ordinanza n. 275 del 22 luglio 2010

22/7/2010 - Italiana - Costituzionale - Corte costituzionale
Sono infondate le questioni di legittimità costituzionale della legge della Regione Toscana 9 giugno 2009, n. 29, recante “Norme per l’accoglienza, l’integrazione partecipe e la tutela dei cittadini stranieri nella Regione Toscana”, nella parte in cui garantisce ai cittadini neocomunitari prestazioni nel campo sanitario, dell’istruzione, dell’accesso al lavoro ed all’edilizia abitativa e della formazione professionale e, agli stranieri extracomunitari irregolari, le fondamentali prestazioni sanitarie ed assistenziali. Tali previsioni non incidono sul riparto di competenze tra St...
Corte Costituzionale, Sentenza n. 269 del 22 luglio 2010

22/7/2010 - Italiana - Costituzionale - Corte costituzionale
Nei giudizi per conflitti di attribuzione tra enti promossi dalle Regioni Toscana ed Emilia Romagna contro la Presidenza del Consiglio dei Ministri ed aventi ad oggetto il decreto del Ministro dell’interno dell’8 agosto 2009, recante “Determinazione degli ambiti operativi delle associazioni di osservatori volontari, requisiti per l’iscrizione nell’elenco prefettizio e modalità di tenuta dei relativi elenchi, di cui ai commi da 40 a 44 dell’articolo 3 della legge 15 luglio 2009, n. 94”, sono annullate le parti del detto decreto in cui è disciplinata l’attività di segnalazione...
Corte Costituzionale, Sentenza n. 274 del 22 luglio 2010

24/6/2010 - Italiana - Costituzionale - Corte costituzionale
È dichiarata l’illegittimità costituzionale dell’art. 3, comma 40, della legge 15 luglio 2009, n. 94 (Disposizioni in materia di sicurezza pubblica), che regola la collaborazione di associazioni di privati cittadini alla tutela della sicurezza urbana e alla prevenzione di situazioni di disagio sociale, limitatamente alle parole «ovvero situazioni di disagio sociale». Tale ultimo periodo si pone in contrasto con l’art. 117, quarto comma, della Costituzione, che riserva alla competenza legislativa delle regioni la materia dei “servizi sociali”. Corte Costituzionale, Sent. n. 226 de...
Corte Costituzionale, Sent. n. 226 del 24 giugno 2010

27/4/2010 - Italiana - Costituzionale - Autorità varie
Il Governo solleva questione di legittimità costituzionale della legge della Regione Campania n. 6 del 2010, recante “Norme per l'inclusione sociale, economica e culturale delle persone straniere presenti in Campania”, nella parte in cui estende le citate misure indistintamente a tutti gli stranieri presenti sul territorio regionale, così ponendosi in contrasto con il testo unico sull'immigrazione che demanda alle Regioni le misure di integrazione sociale dei soli immigrati regolarmente soggiornanti. Presidente del Consiglio dei Ministri, Ricorso per legittimità costituzionale n. 62 del...
Presidente del Consiglio dei Ministri, Ricorso per legittimità costituzionale n. 62 del 27 aprile 20

15/4/2010 - Italiana - Costituzionale - Corte costituzionale
È dichiarato costituzionalmente illegittimo l’art. 1 della legge della Regione Liguria n. 4 del 2009 nella parte in cui afferma la «indisponibilità della Regione Liguria ad avere sul proprio territorio strutture o centri in cui si svolgono funzioni preliminari di trattamento e identificazione personale dei cittadini stranieri immigrati». Tale previsione viola l’art. 117, secondo comma, lettera b), della Costituzione, in quanto disciplina aspetti che attengono alla materia immigrazione, impedendo in tal modo le attività di competenza statale di controllo dell’ingresso e del soggiorno...
Corte Costituzionale, Sent. n. 134 del 15 aprile 2010