< Torna all’indice di ricerca

Risultati della ricerca per: “Immigrazione (in generale)”

Sono state trovate 88 decisioni - pagina Pagina 2 di 9

20/6/2019 - Italiana - Costituzionale - Corte costituzionale
La Corte costituzionale dichiara inammissibili i profili di illegittimità costituzionale sollevati dalle regioni Umbria, Emilia-Romagna, Marche, Toscana e Calabria in ordine agli artt. 1, 12 e 13 del d.l. 113/2018 convertito in l. 132/2018. Trattandosi di tre ambiti riservati alla competenza esclusiva dello Stato – in particolare per l’art. 1 la soppressione del permesso di soggiorno per motivi umanitari come istituto generale e atipico, per l’art. 2 l’esclusione dei richiedenti protezione internazionale dalla cosiddetta seconda accoglienza (SPRAR) e per l’art. 13 in materia di iscr...
Corte costituzionale, sentenza del 20 giugno 2019, n. 194

9/1/2019 - Italiana - Amministrativo - TAR
Non è legittimo il diniego del rinnovo del titolo di viaggio del rifugiato politico nel caso di mancato ottemperamento del debito di giustizia, dovendosi considerare che per il rifugiato politico vige lo statuto particolare dell’art. 24 del d.lgs. n. 251/07, a norma del quale il rifiuto è ammesso in presenza di gravissimi motivi attinenti la sicurezza nazionale e l’ordine pubblico. Pare evidente che l’esigenza di assicurare l’effettività della pena (nel caso di specie, peraltro, pecuniaria) per un comune reato, non possa rientrare fra i “gravissimi motivi attinenti la sicurezza na...
TAR Toscana, sez. II, 9 gennaio 2019, n. 00034

18/12/2018 - Italiana - Civile - Cassazione
Le violenze subite nel suo Paese di origine dal richiedente da parte delle forze di polizia, le quali invece dovrebbe tutelare la protezione di chi la invoca, integrano i presupposti per il rilascio del permesso di soggiorno previsto dall’art. 5, co. 6, d.lgs. n. 286/98, in quanto esse stesse determinano la vulnerabilità richiesta dal legislatore ai fini del rilascio di detta protezione.Corte di cassazione, sez. VI, ord. 18 dicembre 2018, n. 32671(n. 327) ORDINANZA sul ricorso 17187-2017 proposto da: MINISTERO DELL'INTERNO - C.F. 80014130928, in persona del Ministro pro tempore, elettivamen...
Corte di cassazione, sez. VI, ord. 18 dicembre 2018, n. 32671

11/12/2018 - Italiana - Civile - Cassazione
Ai sensi dell'art. 35-bis del d.lgs. n. 25/08, per una legittima decisione in tema di ricorsi avverso il diniego di riconoscimento della protezione internazionale emesso dalla Commissione territoriale, il giudice adito deve obbligatoriamente fissare l'udienza di comparizione delle parti qualora non sia disponibile la videoregistrazione dell'audizione del richiedente dinanzi la Commissione competente. Invero, posta la natura non partecipata del rito camerale previsto dagli artt. 737 c.p.c. e ss. ed ex lege, regolanti il procedimento in materia di riconoscimento della protezione internazionale, ...
Corte di cassazione, sez. I, sent. 11 dicembre 2018, n. 32029

16/11/2018 - Italiana - Amministrativo - TAR
È ammesso l’accesso civico al testo dell’accordo internazionale stipulato tra Italia e Niger in data 26 settembre 2017 e non ancora pubblicato in Gazzetta ufficiale. Diversamente, analogo accesso non è consentito alla copia delle lettere del 1 novembre 2017 e del 15 gennaio 2018 del governo nigerino a quello italiano con le quali è richiesto all’Italia l’espletamento di una serie di attività, tra le quali l’invio del contingente per l’addestramento per il controllo dei confini. In questo secondo caso, infatti, va escluso che tali lettere, di per sé sole, possano integrare la n...
TAR Lazio, sez. III ter, 16 novembre 2018, n. 11125

7/8/2018 - Italiana - Amministrativo - TAR
L’utilizzazione degli immobili individuati dalle Prefetture come strutture di accoglienza provvisoria ed eccezionale non presuppone che si tratti di fabbricati già idonei allo scopo né vale ad imprimere agli stessi in via definitiva una particolare destinazione d’uso: l’ospitalità temporanea richiede, infatti, un mero “allestimento” atto ad assicurare le esigenze essenziali dell’accoglienza, e non certo tale da comportare una definitiva trasformazione tipologica del fabbricato (che richiederebbe, invece, un apposito titolo edilizio). Pertanto, se, da un lato, la destinazione urb...
TAR Campania, Sez. st. Salerno, sez. II, 7 agosto 2018, n. 1199

6/8/2018 - Italiana - Amministrativo - TAR
Il Sindaco non può stabilire che in tutta l’area urbana e nell’adiacente area extraurbana nessun immobile e/o struttura possa essere destinato a struttura di accoglienza dei migrantiIl provvedimento è nullo, ai sensi dell’art. 21 septies l. n. 241/1990, per difetto assoluto di attribuzione, in quanto appartiene alla esclusiva competenza del Ministero dell’interno e delle Prefetture il potere di emanare provvedimenti in materia di accoglienza e gestione dei migranti, rifugiati e richiedenti asilo. Analoghe considerazioni valgono, inoltre, con riguardo alla materia dell’anagrafe: l...
TAR Sicilia, sez. st. Catania, sez. IV, 6 agosto 2018, n. 1671

19/7/2018 - Italiana - Costituzionale - Corte costituzionale
Non compete al singolo parlamentare membro della Camera dei deputati bensì eventualmente alla Camera d’appartenenza la proposizione alla Corte del conflitto di attribuzione tra poteri dello Stato nei confronti del Governo della Repubblica italiana, in relazione all’omessa presentazione del progetto di legge di autorizzazione alla ratifica del “Memorandum d’intesa sulla cooperazione nel campo dello sviluppo, del contrasto all’immigrazione illegale, al traffico di esseri umani, al contrabbando e sul rafforzamento della sicurezza delle frontiere tra lo Stato della Libia e la Repubblica...
Corte costituzionale, ord. 19 luglio 2018, n. 163

2/5/2018 - Italiana - Amministrativo - TAR
I presupposti per l’adozione da parte del Sindaco dell’ordinanza contingibile e urgente sono la sussistenza di un pericolo irreparabile e imminente per la pubblica incolumità, non altrimenti fronteggiabile con i mezzi ordinari apprestati dall’ordinamento, e la provvisorietà e temporaneità dei suoi effetti, nella proporzionalità del provvedimento: non è, quindi, legittimo adottare ordinanze contingibili ed urgenti per fronteggiare situazioni prevedibili e permanenti o quando non vi sia urgenza di provvedere, intesa come assoluta necessità di porre in essere un intervento non rinviab...
TAR Liguria, sez. II, 2 maggio 2018, n. 410

22/3/2018 - Italiana - Civile - Cassazione
Sussiste la violazione e falsa applicazione del d.lgs. n. 286 del 1998, art. 13, comma 8 e succ. mod. e d.lgs. n. 150 del 2011, art. 18 e succ. mod., per la mancata instaurazione del contraddittorio, dato che la cancelleria della sezione stranieri del Giudice di pace di Roma ha comunicato il decreto di fissazione d’udienza ad altro difensore e per altro ricorrente.Il motivo è manifestamente fondato, atteso che il ricorrente, a mezzo del difensore, non è stato portato a conoscenza della fissazione dell’udienza, da cui la lesione del diritto di difesa della parte.Corte di cassazione, sez. ...
Corte di cassazione, sez. VI-1, ord. 22 marzo 2018, n. 7125