< Torna all’indice di ricerca

Risultati della ricerca per: “Regolarizzazione/Sanatoria”

Sono state trovate 324 decisioni - pagina Pagina 8 di 33

21/10/2013 - Italiana - Amministrativo - TAR
È accolto il ricorso avverso il provvedimento con il quale veniva rigettata la dichiarazione di emersione da lavoro irregolare subordinato in favore dello straniero, per il fatto che risultava a suo carico una segnalazione Schengen inserita dalla Grecia. Infatti, è consolidato ormai l’orientamento giurisprudenziale secondo cui, ove la p.a. intenda fondare il diniego di rilascio del permesso di soggiorno sull’esistenza di una segnalazione al SIS a carico dello straniero, essa deve rendere noti sia la provenienza della segnalazione, sia il concreto evento che l’abbia determinata, in modo...
Tar Toscana, sez. II, sent. n. 1431 del 21 ottobre 2013

24/9/2013 - Italiana - Amministrativo - Consiglio di Stato
È accolto l’appello contro la sentenza di primo grado che aveva respinto il ricorso avvero il provvedimento di diniego di emersione da lavoro irregolare, con la motivazione che l’interessato aveva subito due condanne per reati concernenti stupefacenti. Infatti, la riabilitazione ex art. 178 c.p. relativa alle condanne considerate ostative, anche se non espressamente prevista dalla normativa relativa alla procedura di emersione ex art. 1 ter, co. 13, lett. c), d.l. n. 78/2009, come dalla normativa generale in tema di rilascio e rinnovo del permesso di soggiorno di cui al TUI, non può esse...
Consiglio di Stato, sez. III, sent. n. 4685 del 24 settembre 2013

22/8/2013 - Italiana - Amministrativo - Consiglio di Stato
Deve essere respinto l’appello contro la sentenza di primo grado che aveva rigettato il ricorso avverso il provvedimento di diniego del permesso di soggiorno per emersione dal lavoro irregolare, motivato in base al fatto che lo straniero aveva riportato numerose condanne penali. Infatti, l’art. 1-ter del d.l. n. 78/2009 non lascia spazio a valutazioni discrezionali circa l’effettività e l’attualità del pericolo e al contrario assume i precedenti penali superiori ad una certa soglia di gravità quali fatti storici di per sé preclusivi. Pertanto, appare irrilevante il fatto che tutti ...
Consiglio di Stato, sez. III, sent. n. 4259 del 22 agosto 2013

1/8/2013 - Italiana - Amministrativo - TAR
È accolto il ricorso avverso il provvedimento di rigetto della dichiarazione di emersione da lavoro irregolare presentata a favore del cittadino albanese, basato sulla segnalazione Schengen che grava a carico dello straniero. Infatti, nel caso di specie, la (troppo) sintetica motivazione apposta all’atto impugnato, anche se individua la provenienza della segnalazione (la Grecia), non specifica il concreto evento che l’abbia determinata. Di conseguenza è stato leso il diritto di difesa del ricorrente che non ha potuto adeguatamente difendersi nei confronti dell’allegazione di un evento ...
Tar Toscana, sez. III, sent. n. 1207 dell’1 agosto 2013

25/7/2013 - Italiana - Amministrativo - TAR
È accolto il ricorso avverso la revoca del permesso di soggiorno rilasciato in seguito alla conclusione della procedura di emersione dal lavoro irregolare con la stipula del contratto di soggiorno. Infatti, l’art. 5 TUI non contempla tra le cause di revoca del permesso di soggiorno la denuncia a carico del datore di lavoro per la fattispecie di falsa attestazione nella domanda di emersione dal lavoro irregolare, né dalla stessa, ovvero dalla condanna inflitta al solo datore, può inferirsi alcun elemento ostativo nei confronti del lavoratore la cui penale responsabilità non sia stata spec...
Tar Marche, sez. I, sent. n. 586 del 25 luglio 2013

22/7/2013 - Italiana - Amministrativo - Consiglio di Stato
È accolto l’appello contro la sentenza di primo grado che aveva respinto il ricorso avverso il decreto col quale la p.a. aveva rigettato la richiesta di rilascio del permesso di soggiorno per motivi di lavoro, presentata dal ricorrente a seguito di procedura di emersione ex art. 1 ter, d.l. n. 78/2009 conv. nella l. 102/2009, a causa delle condanne penali riportate dallo straniero e ritenute ostative all’accoglimento dell’istanza di regolarizzazione. Infatti, la Consulta ha dichiarato l’illegittimità costituzionale del citato art. 1-ter, nella parte in cui fa derivare automaticamente...
Consiglio di Stato, sez. III, sent. n. 3945 del 22 luglio 2013

2/7/2013 - Italiana - Amministrativo - Consiglio di Stato
Il diniego di emersione dal lavoro irregolare impugnato in primo grado è illegittimo e va, quindi, annullato per insussistenza dei presupposti sui quali la p.a. ha fondato il rigetto dell’istanza. Infatti, per quanto riguarda il reato di cui dall’art. 14, co. 5 ter, TUI, esso è stato abolito con effetto retroattivo dalla direttiva 2008/115/CE. Per quanto concerne il reato di cui all’art. 648 c.p. (ricettazione), la Consulta ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 1-ter, co.13, lett. c), del d.l. n. 78 del 2009 nella parte in cui fa derivare automaticamente il rigett...
Consiglio di Stato, sez. III, sent. n. 3547 del 2 luglio 2013

25/6/2013 - Italiana - Amministrativo - TAR
Va accolto il ricorso contro il rigetto dell’istanza di rilascio di un permesso di soggiorno per attesa occupazione, fondato sull’archiviazione dell’istanza di emersione per lavoro domestico. Nelle ipotesi in cui il datore di lavoro, che abbia ritualmente chiesto il riconoscimento del rapporto con un lavoratore subordinato nell’ambito delle procedure di emersione dal lavoro “nero”, non si presenti allo sportello unico per l’immigrazione al fine della stipula del contratto di soggiorno, determinando l’anticipata risoluzione del rapporto con l’interessato, si è in presenza di ...
Tar Liguria, sez. II, sent. n. 946 del 25 giugno 2013

18/6/2013 - Italiana - Amministrativo - TAR
È respinto il ricorso avverso il provvedimento con il quale è stato disposto il rigetto della dichiarazione di emersione irregolare di cui al d.lgs n. 109/2012, in quanto il datore di lavoro,sprovvisto di permesso di soggiorno CE per lungo soggiornanti e titolare di un permesso di soggiorno ordinario per motivi di lavoro autonomo, non ha titolo per presentarla. Infatti, l’art. 5, d.lgs n. 109/2012, stabilisce che la dichiarazione di emersione dal lavoro irregolare può essere presentata da datori di lavoro italiani o cittadini di uno stato membro dell’Ue ovvero da stranieri in possesso d...
Tar Lombardia, sez. II, sent. n. 1577 del 18 giugno 2013

7/6/2013 - Italiana - Amministrativo - TAR
È accolto il ricorso avverso il provvedimento di diniego dell’istanza di rilascio di permesso di soggiorno per lavoro subordinato a seguito di regolarizzazione nei confronti dello straniero condannato per il reato di furto aggravato. Infatti, la Corte Costituzionale ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 1 ter, co. 13, lett. c) della l. 102/2009 nella parte in cui fa derivare automaticamente il rigetto dell’istanza di regolarizzazione del lavoratore straniero dalla pronuncia nei suoi confronti di una sentenza di condanna per uno dei reati previsti dall’art. 381 c.p....
Tar Emilia Romagna, sez. II, sent. n. 447 del 7 giugno 2013