< Torna all’indice di ricerca

Risultati della ricerca per: “Permesso di soggiorno”

Sono state trovate 1712 decisioni - pagina Pagina 163 di 172

20/5/2004 - Italiana - Amministrativo - TAR
È illegittimo il diniego del rinnovo del permesso di soggiorno adottato con esclusivo riferimento al mancato rispetto del termine di legge entro cui presentare l’istanza di rinnovo e senza tenere conto dell’esimente della forza maggiore rappresentata dalla detenzione del richiedente agli arresti domiciliari. Tar Lombardia, sezione prima, sentenza n. 402 del 20 maggio 2004. Pres. Barbieri, rel. Quadri. E.M.M. – Min. interno. (3/2004) Rilevato che il gravame è stato proposto avverso il decreto del Questore della Provincia di Milano indicato in epigrafe con il quale è stata respinta l’...
Tar Lombardia, sezione prima, sentenza n. 402 del 20 maggio 2004

12/5/2004 - Italiana - Amministrativo - Consiglio di Stato
L'Autorità di polizia gode di ampia discrezionalità nel valutare i presupposti di pericolosità e di inaffidabilità per la sicurezza pubblica che, da soli ed indipendentemente dalla esistenza di una condanna penale, possono essere posti a fondamento del provvedimento di revoca del permesso di soggiorno. Consiglio di Stato, Sez. IV, sentenza n. 2975 del 12 maggio 2004. Pres. Salvatore, rel. Anastasi . C.Y. – Min. interno ed altri. Con la sentenza in epigrafe indicata (n.d.r.: Tar per il Veneto – Sez. III 10.5.2002 n. 1959) il Tribunale ha respinto il ricorso proposto dal sig. C. Y. avver...
Consiglio di Stato, Sez. IV, sentenza n. 2975 del 12 maggio 2004

5/5/2004 - Italiana - Amministrativo - TAR
Ai fini del rinnovo del permesso di soggiorno per lavoro autonomo il requisito del reddito deve essere soddisfatto con riferimento ad una situazione reddituale pregressa e in atto al momento dell’istanza, senza che sia possibile una mera proiezione nel futuro di un reddito meramente eventuale. Tar Liguria,sez. seconda, sentenza n. 657 del 5 maggio 2004. Pres. ff. Pupilella, rel. Pizzetto. C.R. – Questura di Genova. (3/2004) Con il primo motivo di ricorso, il ricorrente censura il provvedimento impugnato sotto il profilo della carenza della istruttoria svolta dall’Amministrazione proceden...
Tar Liguria,sez. seconda, sentenza n. 657 del 5 maggio 2004

30/4/2004 - Italiana - Amministrativo - TAR
È legittimo il provvedimento di rifiuto della conversione del permesso di soggiorno per turismo in permesso per lavoro autonomo in quanto l’art. 3, comma 2, del D.P.C.M. 6 giugno 2003 consente esclusivamente la conversione dei permessi di soggiorno per motivi di studio o formazione professionale. T.A.R. Lombardia, sezione prima, sentenza n. 1551 del 30 aprile 2004. Pres. Barbieri, rel. Quadri. N.I. – Min. lavoro. (3/2004) Rilevato che, con il gravame proposto avverso il provvedimento indicato in epigrafe, il ricorrente deduce la violazione dell’art. 7 della legge 7.8.1990, n. 241, l’e...
T.A.R. Lombardia, sezione prima, sentenza n. 1551 del 30 aprile 2004.

30/4/2004 - Italiana - Amministrativo - TAR
Il permesso di soggiorno per motivi di giustizia costituisce un provvedimento di natura eccezionale, emanabile solo in presenza di documentate esigenze che rendano necessaria, a fini di giustizia, la permanenza dello straniero in Italia. Come tale non può essere convertito in permesso di altra natura. Tar Piemonte, sezione seconda, sentenza n. 743 del 30 aprile 2004. Pres. Calvo, rel. Leggio. K.S.M.G. – Questura di Cuneo. (3/2004) Con il ricorso in decisione è stato impugnato il diniego di rinnovo del permesso di soggiorno per motivi di giustizia di cui il ricorrente, KIER Saad Hamed Moham...
Tar Piemonte, sezione seconda, sentenza n. 743 del 30 aprile 2004.

7/4/2004 - Italiana - Amministrativo - TAR
La disposizione dell’art. 26, comma 7 bis del testo unico immigrazione, concernente la revoca del permesso di soggiorno a seguito di condanna per reati relativi alla tutela del diritto d’autore, si riferisce ai soli titolari di permesso di soggiorno per lavoro autonomo. Tar Puglia, Lecce, Sez. 1^, ordinanza 399/04 del 7 aprile 2004. Pres. Ravalli, rel. D’Arpe. XX (avv. M. Celestini e M.R. Faggiano) – Questura di Lecce. (2/2004) Considerato che, ad una delibazione sommaria, appare fondata la censura prospettata nel primo motivo di ricorso di errata applicazione del comma sette bis dell...
Tar Puglia, Lecce, Sez. 1^, ordinanza 399/04 del 7 aprile 2004.

6/4/2004 - Italiana - Amministrativo - Consiglio di Stato
La controversia in materia di diniego del permesso di soggiorno è di competenza del Tribunale amministrativo regionale nella cui circoscrizione ha sede l'organo periferico dello Stato che ha emesso il provvedimento. La parte soccombente nel giudizio sul ricorso per regolamento di competenza è tenuta al pagamento delle spese del giudizio. Consiglio di Stato, Sez. IV, decisione n. 1866/04 del 6 aprile 2004. Pres. Salvatore, rel. Mollica. Min. interno e Questura di Bolzano – C.M.R. (2/2004) C.M.R. ha proposto ricorso dinanzi al Tribunale regionale di Giustizia Amministrativa del Trentino Alto...
Consiglio di Stato, Sez. IV, decisione n. 1866/04 del 6 aprile 2004

10/3/2004 - Italiana - Civile - Cassazione
Lo straniero detenuto ha diritto a presentare la richiesta di rinnovo del permesso di soggiorno mediante la direzione dell’istituto penitenziario. Cass. Sez. 1 civile, sentenza n. 4883 del 10 marzo 2004. Pres. Losavio, rel. Ceccherini, ric. P.A., res. Questura Pistoia ed altri. (3/2004) In tema di rinnovo del permesso di soggiorno da parte dello straniero trattenuto in stato di custodia cautelare in carcere, l'abrogazione, avvenuta ad opera dell'art. 46, comma 14, della legge n. 40 del 1990, dell'art. 4 del DL n. 416 del 1989 (conv. con modificaz. Nella legge n. 39 del 1990) secondo cui, per...
Cass. Sez. 1 civile, sentenza n. 4883 del 10 marzo 2004

10/3/2004 - Italiana - Amministrativo - TAR
Il titolare del permesso di soggiorno per lavoro autonomo può esercitare attività di lavoro subordinato, previa iscrizione al collocamento, per il restante periodo di validità del permesso di soggiorno senza doverne richiedere la variazione alla questura. Tar Emilia- Romagna, sez. di Parma, sentenza n. 100 del 10 marzo 2004. Pres. Cicciò, rel. Giovannini. Z.Y. – Questura di Reggio Emilia.(3/2004) Con il presente ricorso, un cittadino cinese chiede l’annullamento del provvedimento con il quale la Questura della Provincia di Reggio Emilia ha revocato il permesso di soggiorno per lavoro a...
Tar Emilia- Romagna, sez. di Parma, sentenza n. 100 del 10 marzo 2004

26/2/2004 - Italiana - Amministrativo - TAR
Il permesso di soggiorno per motivi umanitari rilasciato ex art. 18 del d.lgs. n. 286 del 1998 può essere convertito, sussistendo i requisiti, anche in permesso per motivi di lavoro. Tar Veneto, Sez. III, sentenza n. 11354 del 26 febbraio 2004.Pres. Zuballi, rel. Savoia. H.L. – Min. interno ed altri.  considerato:       che il provvedimento impugnato fonda il proprio presupposto, tra l’altro, sulla applicabilità alla specie della previsione ostativa alla conversione del permesso di soggiorno per motivi umanitari ex art.18 del Dlgs n.286/98, possibile solo in relazione a motivi di s...
Tar Veneto, Sez. III, sentenza n. 11354 del 26 febbraio 2004