Indice di recerca: Regolarizzazione/Sanatoria - Regolarizzazione ex legge 40/1998

Sono state trovate 11 decisioni - pagina Pagina 1 di 2

13/5/2010 - Italiana - Amministrativo - Consiglio di Stato
È illegittimo il provvedimento di diniego del permesso di soggiorno, motivato sulla presunta falsità della dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, circa la presenza del ricorrente in Italia in data anteriore al 27.3.1998, resa da soggetto denunciato per false dichiarazioni rese in casi analoghi. Tale ultima circostanza non vale, di per sé, a superare la presunzione di veridicità che assiste la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà. Consiglio di Stato, Sez. VI, Decisione n. 2951 del 13 maggio 2010, Pres. Barbagallo, Rel. Giovagnoli. A.K. – Questura di Bergamo, M...
Consiglio di Stato, Sez. VI, Decisione n. 2951 del 13 maggio 2010

23/9/2008 - Italiana - Amministrativo - Consiglio di Stato
È legittimo il provvedimento di diniego della regolarizzazione dello straniero a carico del quale risulti la contestazione di reati di furto ed evasione, essendo ciò sufficiente per l’individuazione di un’ipotesi di pericolosità dello stesso. L’A. non poteva giungere a conclusioni diverse, dal momento che il richiedente non aveva inoltre portato a conoscenza della questura le due autorizzazioni della Direzione provinciale del lavoro, il contratto di lavoro e i cedolini degli stipendi, depositati in primo grado. Consiglio di Stato, Sez. VI, Decisione n. 4574 del 23 settembre 2008, Pres...
Consiglio di Stato, Sez. VI, Decisione n. 4574 del 23 settembre 2008

21/5/2007 - Italiana - Amministrativo - Consiglio di Stato
È legittimo il provvedimento di diniego del rilascio del permesso di soggiorno per lavoro subordinato a seguito di regolarizzazione, motivato con riferimento alla mancata presenza ininterrotta della richiedente sul territorio nazionale nei tre mesi precedenti la data del 27 Marzo 1998. A tal fine non possono avere rilevanza le ragioni giustificatrici di forza maggiore addotte dalla richiedente circa la sua partenza dall’Italia per motivi di salute e per la necessità di sottoporsi a cure nel paese di origine. Consiglio di Stato, Sez. VI, Decisione n. 2535 del 21 Maggio 2007, Pres. Ruoppolo,...
Consiglio di Stato, Sez. VI, Decisione n. 2535 del 21 Maggio 2007

12/2/2007 - Italiana - Amministrativo - Consiglio di Stato
È illegittimo il decreto di rigetto della istanza di regolarizzazione dello straniero motivato con riferimento alla produzione di documentazione falsa per provare la sua presenza sul territorio nazionale in data antecedente a quella prevista dal DPCM del 16 ottobre 1998 (27 marzo 1998). Atteso che tale falsità deve essere accertata in sede giudiziaria, la produzione di documenti falsi non rientra tra i reati considerati automaticamente ostativi al rilascio del permesso di soggiorno. L’Amministrazione, inoltre, avrebbe dovuto considerare con esito favorevole al richiedente l’esibizione, s...
Consiglio di Stato, Sez. VI, Decisione n. 538 del 12 febbraio 2007

30/11/2006 - Italiana - Amministrativo - Consiglio di Stato
È legittimo il provvedimento di rigetto dell’istanza di rilascio del permesso di soggiorno per lavoro subordinato nell’ambito della sanatoria del 1998, motivato con riferimento allo svolgimento di un’attività, nella specie quella di meretricio, diversa da quella per cui era stato richiesto il pds. Ai sensi dell’art. 5, comma 5, del D.Lgs. 286/98, l’indisponibilità, da parte del richiedente, di mezzi leciti di sussistenza sufficienti per la durata del soggiorno comporta la mancanza di un requisito essenziale richiesto per il soggiorno nel territorio dello Stato e legittima di per s...
Consiglio di Stato, Sez. VI, Decisione n. 7008 del 30 novembre 2006

23/6/2006 - Italiana - Amministrativo - Consiglio di Stato
È illegittimo il diniego della richiesta di permesso di soggiorno in sanatoria per motivi di lavoro subordinato motivato con riferimento allo svolgimento di un’attività, nella specie meretricio, diversa da quella per cui era stato richiesto il permesso di soggiorno. La legge di regolarizzazione n. 40 del 1998 non prevedeva come requisito la dimostrazione del pregresso svolgimento dell’attività da regolarizzare, ma solamente la produzione della documentazione atta a dimostrare la sottoscrizione di un contratto di lavoro subordinato condizionato sospensivamente alla concessione del pds. L...
Consiglio di Stato, Sez. VI, Decisione n. 3993 del 23 giugno 2006

29/4/2002 - Italiana - Amministrativo - Consiglio di Stato
È legittimo il diniego della revoca del provvedimento di espulsione, nell’ambito del procedimento di regolarizzazione, quando è adeguatamente motivata la scarsa affidabilità dello straniero sotto il profilo dell’ordine e della sicurezza pubblica. (4/2002) Consiglio di Stato, Sez. IV, n. 2282 del 30 ottobre 2001- 29 aprile 2002. Pres. Venturini, est. Lamberti. Min. interno – Kaja Yilli. Con la decisione in epigrafe il TAR del Veneto ha accolto il ricorso avverso il decreto 18/11/1999 del Prefetto di Verona, che ha respinto la domanda di revoca dell’espulsione emessa nei confronti del...
Consiglio di Stato, Sez. IV, n. 2282 del 30 ottobre 2001- 29 aprile 2002

6/6/2001 - Italiana - Amministrativo - TAR
È inammissibile il ricorso avverso il diniego di una domanda di regolarizzazione ex DPCM 16 ottobre 1998, quando il provvedimento è stato adottato in ragione dell’esistenza di un precedente decreto di espulsione del quale non sia stata ottenuta la revoca. (1/2002) TAR Veneto, Sez. terza, n. 1617/2001 del 6 giugno 2001. Pres. e rel. Zuballi. Daci Ymer (avv. Tallarico) – Min. int. ed altri. Sentenza sul ricorso n. 2068/00, proposto da domiciliato presso la Segreteria del TAR; contro il Ministero dell’interno, in persona del Ministro in carica, rappresentato e difeso dall’Avvocatura dis...
TAR Veneto, Sez. terza, n. 1617/2001 del 6 giugno 2001

3/5/2001 - Italiana - Amministrativo - Consiglio di Stato
Non può essere ammesso alla regolarizzazione di cui al D. P.C. M. 16 ottobre 1998 lo straniero che, pur presente in Italia, è stato oggetto di provvedimento di espulsione divenuto esecutivo prima della data del 27 marzo 1998. (3/2001) Consiglio di Stato, sezione quarta, decisione 23gennaio-3maggio 2001, n. 2496. Pres. Paleologo, est. Troiano. Ministero dell’Interno – Lautaru. Fatto Con ricorso proposto innanzi al Tribunale amministrativo regionale per la Lombardia il sig. Lautaru Marius impugnava il provvedimento di diniego del rilascio del permesso di soggiorno, cat. A11/99 Str., emanat...
Consiglio di Stato, sezione quarta, decisione 23gennaio-3maggio 2001, n.2496

6/11/2000 - Italiana - Amministrativo - TAR
Ai fini della Regolarizzazione ex DPCM 16 ottobre 1998 il requisito della presenza in Italia in data anteriore al 27 marzo 1998 deve essere soddisfatto dal richiedente attraverso “idonea documentazione” che l’amministrazione deve vagliare secondo criteri generali di coerenza ed imparzialità e non secondo criteri meramente formali, quantunque stabiliti con circolare ministeriale che è strumento inidoneo ad interpretare un provvedimento del Governo. (3/2000) Tar Lombardia, Sez. di Brescia, n. 841 del 6 novembre 2000. Pres. ed Est. Conti. SS. – Questura di Cremona. diritto Con ricorso n...
Tar Lombardia, Sez. di Brescia, n. 841 del 6 novembre 2000