Disposizioni urgenti in materia di immigrazione, protezione internazionale e complementare, modifiche agli articoli 131-bis, 391-bis, 391-ter e 588 del codice penale, nonché misure in materia di divieto di accesso agli esercizi pubblici ed ai locali di pubblico trattenimento, di contrasto all’utilizzo distorto del web e di disciplina del Garante nazionale dei diritti delle persone private della libertà personale.

Decreto-legge 21 ottobre 2020, n. 130

(GU serie generale, n. 261, 21 ottobre 2020)

testo coordinato con la legge di conversione 18 dicembre 2020, n. 173

(GU serie generale, n. 314, 19 dicembre 2020)


 
(Nota: si vedano i dossier del Servizio studi della camera n. 305, n. 80, n. 103 e la circolare del Ministero dell’interno 8 gennaio 2021, n. prot. 1131.Le modifiche sono state inserite nel Codice dell’immigrazione) Le modifiche apportate dalla legge di conversione sono rese con caratteri corsivi. IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Visti gli articoli 77 e 87 della Costituzione; Vista la legge 23 agosto 1988, n. 400, recante disciplina dell’attività di governo e ordinamento della Presidenza del Consiglio dei ministri; Ritenuta la straordinaria necessità e urgenza di garantire la corretta applicazione delle disposizioni in materia di immigrazione, nel rispetto dei principi costituzionali e internazionali vigenti in materia; Ravvisata, altresì, la straordinaria necessità ed urgenza di modificare alcune norme in materia di riconoscimento della protezione internazionale e della protezione complementare e di riarticolare il sistema di prima assistenza e di accoglienza dei...
 
(…)
 
Segue nello spazio riservato agli abbonati
 
 
Contenuto completo visibile previo abbonamento
Se sei già abbonato a Immigrazione.it accedi al portale con le tue credenziali per proseguire.