Regolamento concernente la disciplina dell'accordo di integrazione tra lo straniero e lo Stato.

Regolamento concernente la disciplina dell'accordo di integrazione tra lo straniero e lo Stato, a norma dell'articolo 4-bis, comma 2, del testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero, di cui al decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286
Decreto del Presidente della Repubblica 14 settembre 2011, n. 179
(GU n. 263 del 11-11-2011)

Entrata in vigore del provvedimento: 26 novembre 2011
Applicazione: dal 10 marzo 2012

NOTE:
- le circolari relative al d.P.R. 179 sono pubblicate in nota all’art. 4 bis del TUI; per le modalità di progettazione della sessione di formazione civica e di informazione di cui all’articolo 3, si veda il decreto MIUR del 12 marzo 2015, all. c);
- la comunicazione dei dati del proprio nucleo familiare al fine della sottoscrizione dell'Accordo di integrazione è effettuata on line tramite il Servizio del Ministero dell'interno, Dipartimento per le libertà civili e l'immigrazione.

 
IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Visto l'articolo 87 della Costituzione; Visto l'articolo 17, comma 1, della legge 23 agosto 1988, n. 400; Visto il testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero, di cui al decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286, ed in particolare l'articolo 4-bis, introdotto dall'articolo 1, comma 25, della legge 15 luglio 2009, n. 94, che prevede l'emanazione di un regolamento per la fissazione dei criteri e delle modalità di sottoscrizione da parte dello straniero di un accordo di integrazione, articolato per crediti, con l'impegno a sottoscrivere specifici obiettivi di integrazione da conseguire nel periodo di validità del permesso di soggiorno; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 31 agosto 1999, n. 394, recante il regolamento di attuazione del testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero; Vista la...
 
(…)
 
Segue nello spazio riservato agli abbonati
 
 
Contenuto completo visibile previo abbonamento
Se sei già abbonato a Immigrazione.it accedi al portale con le tue credenziali per proseguire.