< Torna all’indice di ricerca

Risultati della ricerca per: “Adozione - Adozione internazionale”

Sono state trovate 35 decisioni - pagina Pagina 2 di 4

18/7/2011 - Italiana - Civile - Merito
È dichiarata l’efficacia in Italia del provvedimento straniero di adozione, con il quale la cittadina italiana non coniugata, già residente in Italia e poi trasferitasi in Zambia, ha potuto adottare il minore originario dello Zambia che ella ha accudito per due anni. L’efficacia è concessa ai sensi dell'art. 44, lettera d), della Legge 184/1983, che prevede l’”adozione in casi particolari”, che ricorre quando, come nel caso di specie, si è instaurato all'estero un consolidato e significativo legame genitoriale da un punto di vista affettivo, educativo, relazione, sociale e di esc...
Tribunale per i Minorenni di Caltanissetta, Sent. n. 19 del 18 luglio 2011

1/6/2010 - Italiana - Civile - Cassazione
Chiamata a pronunciarsi in merito alla idoneità alla adozione di una coppia che ha dichiarato di voler adottare solo minori stranieri non di colore, la Suprema Corte enuncia il principio di diritto secondo cui tale opzione espressa è discriminatoria ed il decreto di idoneità all’adozione pronunciato dal Tribunale per i minorenni ai sensi dell’art. 30 della legge n. 184 del 1983 e succ. modif. non può essere emesso sulla base di riferimenti alla etnia dei minori adottandi, né può contenere indicazioni relative a tale etnia. Corte di Cassazione, SS.UU. Civili, Sent. n. 13332 del 1 giug...
Corte di Cassazione, SS.UU. Civili, Sent. n. 13332 del 1 giugno 2010

27/6/2006 - Italiana - Civile - Merito
È dichiarata l’incompetenza a favore del Tribunale dei Minorenni relativamente al riconoscimento e all’esecuzione nell’ordinamento giuridico italiano dei provvedimenti emessi dal Tribunale di Casablanca dichiarativi dello stato di abbandono e dell’affidamento ai richiedenti di un minore marocchino. Corte d’Appello di Venezia, Sez. II civile, Decreto n. 540 del 27 giugno 2006, Pres. Rossi, Rel. Bellano, emesso nel procedimento promosso da O. M. e B. S. Nel procedimento promosso con ricorso depositato in data 22.5.2006 da O. M. e B. S., col proc. dom. in Venezia dott. R. Palma e col p...
Corte d’Appello di Venezia, Sez. II civile, Decreto n. 540 del 27 giugno 2006

18/3/2006 - Italiana - Civile - Cassazione
È rigettato il ricorso avverso il diniego del riconoscimento in Italia della sentenza di adozione emessa da un tribunale romeno a favore di una minore da parte di una cittadina romena in possesso di cittadinanza italiana per matrimonio. La Corte afferma che nel vigente ordinamento italiano è preclusa la possibilità del riconoscimento generalizzato dell’adozione internazionale da parte del single. L’adozione internazionale è consentita, alla pari di quella nazionale, solo alle coppie di coniugi e non alle persone singole, le quali sono solo ammesse all’adozione “in casi particolari...
Corte di Cassazione, Sez. I civile, Sent. n. 6078 del 18 marzo 2006

15/7/2005 - Italiana - Costituzionale - Corte costituzionale
L’istituto dell’adozione in casi particolari, disciplinato dal titolo IV della legge n. 184 del 1983, che prevede che i minori possano essere adottati anche da chi non è coniugato, si applica anche in favore dei minori stranieri. Corte Costituzionale, ordinanza n. 347 del 15 – 29 luglio 2005. Pres. Capotosti. (GU n. 31 del 3-8-2005) nel giudizio di legittimita' costituzionale degli artt. 29-bis (introdotto dalla legge 31 dicembre 1998, n. 476), 31, secondo comma, 35 primo comma, 36 primo e secondo comma, e 44 della legge 4 maggio 1983, n. 184 (Diritto del minore ad una famiglia), promos...
Corte Costituzionale, ordinanza n. 347 del 15 – 29 luglio 2005

7/9/2004 - Italiana - Civile - Merito
È dichiarato efficace nell’ordinamento giuridico italiano il provvedimento di volontaria giurisdizione emesso dal Tribunale di prima istanza notarile di Casablanca con il quale al richiedente, nato in Marocco e divenuto cittadino italiano a seguito di matrimonio con una cittadina italiana, è stata affidata la nipote, rimasta priva di una propria famiglia successivamente alla morte della madre, sorella del richiedente. La legge di riforma del sistema italiano di diritto internazionale privato (L. 31 maggio 1995, n. 218) consente infatti al giudice di attribuire efficacia interna ai provvedi...
Corte d’Appello di Catanzaro, Sez. I civile, Ordinanza del 7 settembre 2004

7/7/2004 - Italiana - Costituzionale - Autorità varie
Poiché la legge della Regione Molise 26 aprile 2004, n. 9, recante Provvedimenti per l'adozione di minori da parte delle coppie residenti nella Regione Molise prevede la possibilità per la Regione stessa di stabilire apposite convenzioni con i centri di intermediazione nazionali ed esteri, gli organi giudiziari minorili, le organizzazioni e gli enti autorizzati operanti nel campo dell'adozione internazionale, nonché la possibilità, da parte della Regione stessa, previa convenzione con la Commissione nazionale per le adozioni internazionali, di rilasciare l'autorizzazione all'ingresso e al ...
Ricorso del Presidente del Consiglio dei Ministri

7/10/2002 - Italiana - Costituzionale - Autorità varie
È dubbia la legittimità costituzionale dell’articolo 9, comma 1, lett. b) Legge n. 91 del 1992 in quanto non consente l’acquisto immediato della cittadinanza da parte dello straniero maggiorenne adottato dal cittadino italiano. (6/2002) Tribunale di Savona, ord. n. 550 del 7 ottobre 2002. Est. Giorgi. (G.U. Ed. straordinaria del 27 dicembre 2002). Letto il ricorso presentato in data 21 giugno 2002 da Coppo Zaimaj Margarita, nata a Skrapar (Albania) il 9 settembre 1973, residente a Loano, elettivamente domiciliata in Savona, presso e nello studio dell’avvocato Mara Tagliero, al fine di ...
Tribunale di Savona, ord. n. 550 del 7 ottobre 2002

30/5/2001 - Italiana - Costituzionale - Autorità varie
È dubbia la legittimità costituzionale della legge 476/1998 nella parte in cui prevede la possibilità, da parte del tribunale per i minorenni, di ordinare l’immediata trascrizione in Italia del provvedimento straniero di adozione anche in assenza di un periodo di affido preadottivo. Infatti, poiché tale requisito è invece previsto nel caso di adozione di un minore italiano, si determina una ingiustificata discriminazione in danno del minore straniero. (5/2001) Tribunale per i minorenni di L’Aquila, ordinanza n. 647 del 30 maggio 2001. Pres. ed est. Manera. (GU n. 36 del 19 settembre 2...
Tribunale per i minorenni di L’Aquila, ordinanza n. 647 del 30 maggio 2001

9/3/2001 - Italiana - Civile - Cassazione
Il fatto che il bambino straniero di cui si richiede adozione internazionale sia di età maggiore del figlio legittimo della coppia adottante non costituisce motivo per dichiarare l'inidoneità del nucleo familiare. (3/2001) Cass. Sez. I n. 3489 del 9 marzo 2001. Pats Olla, Rel. Spagna Musso - Ric. Dori. Motivi della decisione Con il primo motivo e secondo motivo di ricorso si deduce, rispettivamente, la violazione degli articoli 6 e 30 della legge 184/93 ed il relativo difetto di motivazione, per avere la Corte di Venezia escluso la chiesta idoneità all’adozione internazionale con consider...
Cass. Sez. I n. 3489 del 9 marzo 2001